in

Venice Cocktail Week 2021: programma e protagonisti della festa della miscelazione a Venezia

Dietro all’organizzazione della Florence Cocktail Week c’è l’impegno di un gruppo, guidato da Paola Mencarelli, capace di trasformare Firenze, per una settimana all’anno, da sei anni a questa parte, nell’epicentro della bar industry italiana. Un settore che ben figura agli occhi del mondo: nella World’s 50 Best Bars 2021, la classifica che da oltre dieci anni premia i migliori 50 cocktail bar del pianeta, sono ben 3 i bar italiani presenti, senza contare le quattro realtà nella seconda parte della classifica 51-100.

Venice Cocktail Week 2021
Paola Mencarelli. Foto di Veronica Gaido

La cocktail week arriva a Venezia

Il format Cocktail Week è nato a Londra nel 2008, ed è stata Paola Mencarelli nel 2016 a portarlo in Italia, nella sua Firenze. Ora approda a Venezia anche grazie alla complicità del team di Aman Venice che le ha esplicitamente chiesto di esportare la kermesse. “Siamo molto orgogliosi di aver pensato di contattare il team di Florence Cocktail Week per cercare di portare anche a Venezia una manifestazione che contribuisca a dare lustro all’offerta legata al mondo della mixology della Serenissima e che dia l’opportunità a questo mondo di collaborare e confrontarsi”, racconta Silvia Manganaro, Director of Sales & Marketing di Aman Venice. “È nato tutto per caso. Il bar di Aman Venice è per noi un asset importante e forse il servizio dell’hotel che più ci permette di tenere i legami con la città: proprio pensando a questo ci siamo detti che una manifestazione che coinvolgesse tutta la città e che potesse anche contribuire a promuovere un turismo qualificato, legato proprio al mondo della mixology, come già accade in altre città del mondo, potesse essere un’idea vincente. Sappiamo che la logistica è meno agevole rispetto ad altre città ma l’energia di Paola e di tutto il team appiattisce ponti e prosciuga canali!”.

Sono 26 i bar coinvolti, tutti tenuti a creare una cocktail list ideata ad hoc per l’evento, con un Signature Cocktail (drink di libera creazione rappresentativo del cocktail bar), un Winter Cocktail per scaldare gli animi, un Twist on Spritz in onore della città e un Cocktail RiEsco a Bere Italiano con prodotti made in Italy. Non solo drink ma anche masterclass, iniziative culturali e serate a tema con guest di fama internazionale. “Sarà un’edizione insolita per questo tipo di manifestazione che predilige la bella stagione”, spiega Paola Mencarelli, “ma riscalderemo questa splendida città d’arte e di cultura a suon di shaker e di cocktail”. Il motto è sempre lo stesso: bere responsabile e di qualità.

Venice Cocktail Week 2021 foto Andrea Di Lorenzo
Drink di Palazzina The Bar. Foto di Andrea Di Lorenzo

I cocktail bar partecipanti alla Venice Cocktail Week

  1. Alchemia, Ca’ di Dio
  2. Amo, Fondaco dei Tedeschi
  3. Arts Bar, The St.Regis Venice
  4. Bar Dandolo, Hotel Danieli
  5. Bar Gabbiano, Cipriani, A Belmond Hotel, Venice
  6. Bar Longhi, The Gritti Palace
  7. Blue Bar, Hotel Excelsior
  8. Blue Drop
  9. Caffè Baglioni, Baglioni Hotel Luna
  10. Caffè Florian
  11. Caffè Lavena
  12. Chet Bar
  13. ChicBar, Taverna La Fenice
  14. Excess Venice Cocktail Food&Garden
  15. Experimental Cocktail Club, Il Palazzo Experimental
  16. Grancaffé Quadri
  17. Il Caravellino, Hotel Saturnia & International
  18. Il Mercante
  19. Londrabar, Hotel Londra Palace
  20. Palazzina The Bar, Palazzina Grassi
  21. San Giorgio Cafè
  22. Skyline Rooftop Bar, Hilton Molino Stucky Venice
  23. Tarnowska’s American Bar
  24. Terrazza Aperol
  25. The Bar, Aman Venice
  26. Time Social Bar

 

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Un saluto!

Gambero Rosso

Scritto da Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e dell’hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo con un contributo rilevante per la crescita costante dell’economia.

Cosa ne pensi?

“Le mani in pasta”, il libro e il docufilm che racconta cosa accade ai terreni confiscati alle mafie: intervista agli autori

Cancer Plan: l’Ue punta il dito contro il consumo di vino