in

Uno spumante di pregio: il lombardo Franciacorta Ca’ del Bosco

Il successo clamoroso del Franciacorta è ormai una realtà di fatto da una decina di anni, anche oltre i confini nazionali: un nome che ha saputo attirare l’attenzione di tutti gli esperti e degli appassionati di enologia in ogni angolo del mondo. A dispetto di questo, però, non sono in molti ad avere piena consapevolezza delle peculiarità di tale vino e soprattutto del fascino del territorio da cui esso proviene. Vale la pena, per esempio, di conoscere da vicino la cantina Ca’ del Bosco Franciacorta, che viene annoverata fra le migliori e le più rappresentative della Franciacorta.

La Franciacorta

La Franciacorta è una regione della Lombardia che si trova fra il lago d’Iseo e i dintorni di Brescia. Essa è caratterizzata da un paesaggio naturale decisamente peculiare, con gli uliveti e i vigneti che rivestono le basse colline moreniche, fra edifici storici, monasteri e castelli. Franciacorta deriva da Franchae Curtes, espressione con la quale in latino si segnalava un territorio in cui non si dovevano pagare tributi e dazi, in un’epoca in cui erano i cluniacensi e i benedettini ad amministrare le corti.

Il successo del Franciacorta

È abbastanza recente il successo del Franciacorta, così come quello della regione in cui esso viene prodotto. Nelle colline che dividono il lago d’Iseo e Brescia ha avuto luogo la produzione del primo rifermentato italiano in bottiglia che abbia mai potuto contare sulla denominazione DOCG: correva il lontano 1995. Va comunque segnalato che già sul finire degli anni ’60 tale zona aveva ottenuto la denominazione DOC assegnata per il suo vino bianco. Avendo alle spalle un’esperienza di questo genere, la Franciacorta aveva tutte le carte in regola per divenire un territorio dalle eccellenze notevoli nel settore enologico. In questa zona del Bresciano ci sono centinaia di cantine, e un nome di riferimento è senza dubbio quello di Ca’ del Bosco Franciacorta, una realtà specializzata nella realizzazione di spumanti e vini di alta qualità.

Prosecco o champagne?

Per chi avesse bisogno di chiarimenti, è utile specificare che il Franciacorta non è un prosecco e neppure uno champagne. Si tratta, invece, di una specifica tipologia di vino spumante che viene realizzato solo in provincia di Brescia, con uve di vitigni Chardonnay, di Pinot Nero e, in caso di necessità, di Pinot Bianco. Gli spumanti si distinguono dai vini semplici perché sono sottoposti a una duplice fermentazione. La prima è una fermentazione alcolica, mentre la seconda è quella che genera le tipiche bollicine.

La spumantizzazione

Il tipo di spumantizzazione è ciò che caratterizza il Franciacorta. Stiamo parlando del cosiddetto metodo classico, che è diverso rispetto al metodo charmat tipico del prosecco. In questo caso i lieviti e gli zuccheri che vengono inseriti all’interno della bottiglia restano per non meno di un anno e mezzo a contatto con il vino. Ecco perché si verifica direttamente dentro la bottiglia la presa di schiuma, che corrisponde alla seconda fermentazione che ha lo scopo di favorire la comparsa di bollicine persistenti e fini. Il remuage è molto importante in questo momento della produzione: si tratta dell’inclinazione e dello scuotimento della bottiglia, operazioni necessarie a fare in modo che i lieviti riescano a trasferire i loro sentori speziati al vino. Una volta che l’operazione si è conclusa, si rimuovono i lieviti esausti, così che il Franciacorta può essere servito.

Ca’ del Bosco Franciacorta

La cantina Ca’ del Bosco, in un’area ampia come la Franciacorta, riesce a farsi notare come prezioso punto di riferimento nella zona del Bresciano per la produzione di vino. Si tratta di un’azienda abbastanza antica, con una cantina la cui nascita vanta una storia contraddistinta da un particolare sentimentalismo. Fu Maurizio Zanella a prendere la decisione di rendere la sua casa di famiglia situata a Erbusco in una cantina vinicola vera e propria, dopo aver osservato una realtà simile in Francia, nella regione dello Champagne. La cantina di Zanella, in seguito, forte di una particolare conoscenza del territorio, ha poi conquistato un importante successo. I vigneti di Ca’ del Bosco sono stati estesi in 8 comuni della Franciacorta, e si sviluppano su un territorio alquanto vasto, tra impianti moderni e altri più tradizionali, progettati e realizzati a pergola.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Gambero Rosso

Scritto da Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e dell’hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo con un contributo rilevante per la crescita costante dell’economia.

Cosa ne pensi?

La storia di Arturo Isola e di Amazzoni, il primo gin brasiliano

Daniela Mastroberardino è la nuova presidente di Le Donne del Vino