in

I segreti e le ricette per fare la raffinata naked cake, la torta “nuda”

 

Negli ultimi anni, in fatto di trend in pasticceria, anche in Italia è arrivata (e sta spopolando sempre più) la naked cake. Si chiama torta “nuda” perché, al contrario delle comuni torte rivestite con glassa, panna o pasta di zucchero, non prevede nessun tipo di copertura. Solitamente è realizzata con tre dischi di pan di Spagna farciti con crema: questo potrebbe farvi pensare che prepararle sia molto semplice, ma in realtà la naked cake comporta qualche insidia, perché è importante avere molta precisione nella fase di assemblaggio. Non potendo ricorrere a coperture, infatti, è fondamentale che la base sia tagliata in maniera perfetta e la distribuzione della crema risulti omogenea in tutti gli strati, poiché qualsiasi tipo di inestetismo verrebbe facilmente alla luce.

Oggi vediamo allora come realizzare una torta “nuda”, partendo prima da qualche consiglio.

Naked cake: i consigli per un risultato degno di una pasticceria

Un taglio perfetto, poca o niente bagna, la farcitura compatta e un decoro minimalista: ecco qualche trucco per realizzare una perfetta naked cake per accompagnare occasioni importanti!

La base: taglio perfetto e impasto compatto

tastyfood/shutterstock.com

Quante volte, realizzando una torta, avete tagliato un disco di pan di Spagna in maniera non troppo regolare? Oppure, nel momento di farcirla si è rotto e avete poi cercato di nasconderlo sotto un abbondante strato di farcia? Lo ammetto, è capitato anche a me e solitamente non è un problema perché la glassa o un altro tipo di copertura coprono queste imperfezioni. Ma quando si tratta della torta “nuda” questo non va bene. Il fatto di non essere rivestita, infatti, rivela qualsiasi inestetismo: ecco perché è importante che il taglio della base sia perfetto. Per realizzarlo potete usare dei tagliatorta in cui, una volta regolata l’altezza, non dovrete far altro che passare il filo o un coltello a lama liscia. Se non vi sentite sicuri o non avete questo strumento, una valida alternativa è dividere l’impasto in tre teglie di identiche dimensioni: in questo modo i dischi saranno perfetti e dovrete solo estrarli e farcirli.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è quello della compattezza. Al contrario di altri tipi di torte, infatti, in cui il pan di Spagna si può inumidire, in questo caso è più opportuno optare per un impasto burroso, che rimanga umido senza necessità di bagna. Il motivo è che la naked cake ha come caratteristica quella di avere più piani e ogni strato deve essere sufficientemente compatto da reggere il peso delle farcitura dei piani superiori senza correre il rischio che collassi.

La farcia: ferma e abbondante

torta nuda farcia

NatashaPhoto/shutterstock.com

Se state preparando una naked cake per un compleanno o una festa qualsiasi, due strati di farcia saranno sufficienti. Ma se si tratta di occasioni importanti, come matrimoni o battesimi, in cui il numero delle persone aumenta, potrebbe essere necessario fare anche quattro o cinque piani. Per questo, è fondamentale che la farcia non sia eccessivamente dolce perché altrimenti potrebbe risultare stucchevole. Potete usare una classica crema al burro, una crema al formaggio tipo quello della cheesecake, oppure una mousse al cioccolato bianco o fondente.

Ci sono poi due accortezze da tenere presenti: la prima è che gli strati siano tutti uguali, sia come colore che come quantità, in modo da risultare uniformi. La seconda è che la farcia sia ben ferma e consistente per poter sostenere il peso del piano superiore.

La decorazione: seguite la stagione

Il bello della naked cake? Sicuramente anche il fatto che la semplicità e l’eleganza delle linee minimali permettano di sbizzarrirsi con la decorazione. Io vi suggerisco di andare in base al periodo dell’anno in cui la preparate: potete scegliere colori più caldi, come ad esempio il marrone del cioccolato in autunno o in inverno, o più chiari nel periodo estivo, cercando ovviamente di prediligere la frutta fresca di stagione. Durante le feste, ovviamente, colori come il rosso e il verde saranno perfetti!

Torta “nuda”: 3 ricette

Ora che abbiamo visto quali accortezze seguire per la realizzazione della torta nuda, vediamo come realizzarne una in perfetto stile natalizio. La prima proposta è un semplice pan di spagna con crema al formaggio, poi una versione in stile red velvet con crema al mascarpone e infine per i più golosi una variante al cioccolato.

La classica torta nuda “si veste” a festa 

In questa ricetta vi propongo cinque strati, ma potete tranquillamente farne anche solo tre, tagliando le basi più alte. È pensata per il periodo natalizio, ma potete seguire la stessa ricetta e personalizzare la decorazione a seconda del periodo in cui volete prepararla.

naked cake natale

Dina Photo Stories/shutterstock.com

Ingredienti per 10-12 persone

Per una base a 5 strati da 20 cm

  • 4 uova
  • 400 g di farina 00
  • 330 di zucchero semolato
  • 160 di burro
  • 160 ml di latte intero
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la farcia

  • 330 g di formaggio cremoso da tavola
  • 160 g di yogurt bianco greco
  • 80 g di zucchero a velo
  • 20 g di miele di acacia
  • la scorza e il succo di mezzo limone
  • 5 fogli di colla di pesce
  • 130 g di panna fresca

Per la decorazione

  • frutti di bosco
  • rametti di rosmarino per decorare

Procedimento

  1. Per la realizzazione della base vi suggerisco di utilizzare delle teglie di identiche dimensioni, in modo che gli stessi tratti abbiano tutti la stessa altezza. In alternativa munitevi di taglia torta cercando di essere il più precisi possibile.
  2. Nella ciotola della planetaria montate le uova con lo zucchero fino a renderle molto spumose. In alternativa effettuate lo stesso procedimento in una capiente ciotola, meglio se montando con fruste elettriche per ottenere ugualmente un effetto spumoso.
  3. Versate a filo il burro fuso e mescolate, poi aggiungete il latte, la farina setacciata con il lievito un po’ alla volta. Mescolate tutto accuratamente poi imburrate gli stampi e fate cuocere a 180 °C per circa 25 minuti. Sfornate e lasciate raffreddare.
  4. Nel frattempo occupatevi della farcia. Per prima cosa, immergete i fogli di colla di pesce in acqua fredda.
  5. In una ciotola mettete il formaggio e lo yogurt, mescolando accuratamente. Aggiungete anche lo zucchero a velo. Montate la panna fresca, tenendo da parte qualche cucchiaio che andrete a versare in un pentolino, fatela scaldare senza portare a bollore. 
  6. Strizzate i fogli di colla di pesce e aggiungeteli a pentolino, girate velocemente e unitelo poi al composto di formaggi. Aggiungete anche la panna montata, mescolando delicatamente per evitare di smontarla. Dividete la crema in più ciotole di uguale peso per distribuire in maniera equa la quantità e fare in modo che gli strati risultino tutti uguali.
  7. Sistemate un disco di pan di Spagna su un piatto da portata, versate la crema, livellatela con una spatola, poi mettete un secondo disco pigiando leggermente in modo che aderisca allo strato sottostante. Ripetete l’operazione fino al completamento degli strati. Passate la spatola per tutta la circonferenza della torta, in modo da eliminare eventuali strati di crema in eccesso.
  8. Decorate con frutti di bosco la parte superiore. Conservate in frigo e estraete almeno mezz’ora prima di servire.

Naked Red Velvet 

Significa “torta di velluto rosso”, è una torta di origine americana davvero gustosa e spettacolare. Questo dolce, spesso presentato rivestito di panna o glassa esternamente, qui viene proposto in versione “nude” farcita con una golosa crema al formaggio.

naked cake red velvet

Alexandra Harashchenko/shutterstock.com

Ingredienti per 10-12 persone

Per la base da 20-22 cm

  • 300 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 2 uova grandi
  • 30 g di colorante alimentare rosso
  • 30 g di cacao amaro
  • 300 g di yogurt magro
  • 300 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bacca di vaniglia
  • 30 g di aceto di vino bianco

Per la farcia

  • 200 g di formaggio spalmabile
  • 200 g di mascarpone
  • 250 g di panna fresca da montare
  • 120 g di zucchero a velo

Per la decorazione

  • q.b. di frutti rossi (lamponi/mirtilli)
  • qualche fogliolina di menta

Procedimento

  1. Tenete il burro a temperatura ambiente e, quando sarà morbido, mettetelo nella planetaria con lo zucchero fino a che avrà assunto una consistenza cremosa. Sbattete le uova e aggiungetele un po’ alla volta continuando a mescolare. Con un coltellino aprite la bacca di vaniglia e raschiate i semi, aggiungendoli al composto.
  2. Unite anche il colorante rosso e poi il cacao precedentemente setacciato. Aggiungete lo yogurt e, quando avrete ottenuto un impasto omogeneo, unite la farina e il lievito setacciati, continuando a mescolare. In ultimo versate l’aceto e impastate ancora un minuto.
  3. Trasferite il composto in tre teglie di  identiche dimensioni, rivestite con carta antiaderente e fate cuocere a forno caldo a 170 °C per circa 35-40 minuti. Quindi sformate e fate raffreddare.
  4. Nel frattempo preparate la crema. In una capiente ciotola versate il formaggio, il mascarpone e lo zucchero a velo, mescolando. A parte montate la panna a neve ferma e unitela al composto un po’ alla volta, sempre mescolando con delicatezza con movimenti lenti dal basso verso l’altro per evitare di smontarla. Dividete la crema in più ciotole di uguale peso per distribuire in maniera equa la quantità e fare in modo che gli strati risultino tutti uguali. Coprite e conservate in frigo per trenta minuti.
  5. Sistemate il primo disco su un piatto da portata, poi versate la crema, livellatela con la spatola, adagiate il secondo disco pressandolo leggermente per farlo aderire e proseguite con un altro strato. Decorate con qualche lampone e qualche foglia di menta. Riponete in frigo e estraete circa 15 minuti prima di servire. 

Nude cake al cioccolato

In questo caso la torta nuda viene preparata con una base al cioccolato e una mousse realizzata con il fondente, il tutto spolverizzato poi con un po’ di cacao amaro.

naked cake cioccolato

AnaMarques/shutterstock.com

Ingredienti per 8-10 persone

Per la base da 20-22 cm

  • 300 g di farina 00
  • 50 g di cacao amaro
  • 3 uova
  • 200 g di burro
  • 180 ml di latte
  • 200 g di zucchero
  • 200 g di cioccolato fondente
  • 1 bustina di lievito per dolci

Per la mousse al cioccolato

  • 300 g di cioccolato fondente
  • 500 ml di panna liquida da montare

Per decorare

  • q.b. granella di nocciola
  • q.b. tartufi di cioccolato
  • q.b. cioccolatini

Procedimento

  1. In un pentolino fate sciogliere il burro con lo zucchero versate il latte e, senza arrivare al bollore, aggiungete anche il cioccolato fondente. Mescolate fino a che sarà fuso e poi spegnete e mettete da parte.
  2. Nel frattempo occupatevi del pan di Spagna. Sbattete le uova fino a renderle spumose. In una capiente ciotola setacciate la farina, il lievito e il cacao, mescolate poi unite un po’ alla volta il composto il cioccolato delicatamente per evitare la formazione di grumi. Aggiungete anche le uova e continuate a mescolare fino a ottenere un composto omogeneo.
  3. Versate il composto in una teglia molto alta, da 24 cm o in tre diverse teglie di identiche dimensioni. Fate cuocere a forno caldo a 170 °C per 35/40 minuti e, prima di sfornare, fate la prova con lo stuzzicadenti. Fate raffreddare completamente prima di tagliare.
  4. Occupatevi ora della mousse: spezzettate il cioccolato fondente in un pentolino e unite metà della panna liquida. Fate cuocere senza raggiungere il bollore e mescolando delicatamente, poi spegnete e tenete da parte. Quando sarà ben fredda, montate il resto della panna ben ferma e unitela al composto con movimenti lenti per evitare che si smonti. Dividete la mousse in più ciotole di uguale peso per distribuire in maniera equa la quantità.
  5. Sistemate il primo disco di pan di Spagna su un piatto da portata. Farcite con la mousse al cioccolato, poi rivestite con un altro disco. Pressate leggermente con le mani, facendo in modo che aderisca alla mousse, poi ripetete l’operazione. Con una spatola rimuovete eventuali residui di mousse, poi decorate la superficie granella di nocciola e qualche tartufo o cioccolatino. Fate riposare in frigo e estraete almeno 15 minuti prima di servire. 

Vi siete mai cimentati con la torta “nuda”? Raccontateci come la preparate scrivendo nei commenti 

Leggi anche

  • Chiffon cake all’arancia: tre golose varianti

L’articolo I segreti e le ricette per fare la raffinata naked cake, la torta “nuda” sembra essere il primo su Giornale del cibo.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Gambero Rosso

Scritto da Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e dell’hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo con un contributo rilevante per la crescita costante dell’economia.

Cosa ne pensi?

Natale solidale: le idee regalo gastronomiche per fare del bene

Nuove norme anti Covid per Natale e Capodanno 2021