in

Simei: ecco chi sono i 13 vincitori dell’Innovation Challenge

A meno di un mese dall’appuntamento meneghino (previsto per il 15-18 novembre), il Simei, il Salone internazionale leader mondiale delle macchine per enologia e imbottigliamento di Unione italiana vini, annuncia i vincitori dell’Innovation Challenge Lucio Mastroberardino Simei 2022, che verranno premiati durante l’evento inaugurale di questa 22esima edizione (ore 11 Sala Convegni Pad 2 della Fiera di Milano).

Simei: i quattro vincitori del Technology Innovation Award

Sono quattro le tecnologie che si aggiudicano il premio di Technology Innovation Award, le novità più innovative per il comparto selezionate dal Comitato tecnico-scientifico. Nello specifico, c’è la “tecnologia Naturity® per tappi in sughero naturale monopezzo” di Amorim Cork Italia, che consente di combattere il tricloroanisolo (il fungo responsabile del sentore di “tappo”), grazie a una combinazione ottimizzata di pressione, temperatura, vapore acqueo e tempo.

C’è, poi, il “Safi” di Della Toffola, un nuovo filtro tangenziale green&smart basato sull’intelligenza artificiale e in grado di garantire un sensibile risparmio di energia, acqua e prodotti chimici.

Tra i premiati anche Diemme Enologia in collaborazione con WineGrid e G3 Enterprises, con il sistema di controllo della pressatura “Digital Juice”, capace di rilevare la composizione del mosto in tempo reale e di regolarne la lavorazione.

È, in vece, di Gai Macchine la “Valvola di riempimento elettropneumatica ibrida” che permette di adattare un solo tipo di attrezzatura per riempimenti, di solito richiedenti diverse macchine.

Premiate anche le soluzioni Green

Il Green Innovation Award premia, invece, le soluzioni più sostenibili attraverso la valutazione del ciclo di vita.

Due quelle scelte quest’anno, ovvero Enoflex, che nei suoi “Pet+” e “R-derma ®” impiega un nuovo materiale con il 35% di plastica riciclata, e il “BioM COORe” di Tmci Padovan, una tecnologia che recupera la CO2 prodotta dalla fermentazione alcolica per la produzione di biomasse algali destinate alle filiere alimentari.

Simei: un premio per le New Technology più promettenti

Infine, per la categoria New Technology, dedicata alle proposte più promettenti per comparto, sono state scelte sette tecnologie.

Due sono di Bucher Vaslin: la tecnica di filtrazione tangenziale Flavy FGC, ha la possibilità concreta di ridurre il consumo di energia, oltre ad avere un modulo per la concentrazione delle fecce che contribuisce a recuperare elevate percentuali di vino; X Pert IT è un sistema di pressatura che consente un miglioramento della resa in mosto fiore e una sensibile diminuzione dei tempi di pressatura.

Due menzioni anche per Parsec con [email protected] oenologic software, che permette la tracciabilità e la gestione dei processi di vinificazione, e con il sistema Smarttrace per la movimentazione dei liquidi e dei relativi parametri analitici.

Bertolaso viene premiato grazie a “S.C.S. – The smart corking system”, una nuova tecnologia per il controllo della tappatura a sughero, con un implementato monitoraggio della qualità delle chiusure.

Diemme Enologia, invece, si aggiudica il riconoscimento per la “Canalina Filtrante Lesslees”, che garantisce mosti più puliti con minori lavorazioni successive.

Infine, il riutilizzo del “gas di fermentazione”, usato in questo caso in pressatura per l’esaurimento delle vinacce, vale il premio a Siprem International.

I convegni da non perdere

La parola d’ordine di questa edizione del Simei è sostenibilità. Non solo per quel che riguarda le tecnologie, ma anche per gli appuntamenti in calendario.

Tra questi, martedì 15 novembre (ore 15, sala convegni pad.2) The Sustainable Wine Roundtable presenterà un focus sulle soluzioni tecnologiche vitali per rendere la produzione vitivinicola veramente sostenibile.

Mercoledì 16 novembre (ore 15, sala convegni pad.2), Unione Italiana Vini, Assobibe, Assobirra e Mineracqua faranno invece il punto sull’autosufficienza energetica nel liquid food, con una panoramica tra le best practice italiane.

Il 17 novembre (ore 11.00, sala convegni pad. 3) Unione Italiana Vini parlerà del Sistema nazionale di certificazione della sostenibilità, con la partecipazione del presidente del Gambero Rosso Paolo Cuccia.

Inoltre, per l’occasione il settimanale Tre Bicchieri proporrà una sua versione cartacea dedicata alle tecnologie premiate nell’ambito dell’Innovation Challenge.

 

a cura di Loredana Sottile

L’articolo completo è stato pubblicato sul Settimanale Tre Bicchieri del 20 ottobre
Per riceverlo gratuitamente via e-mail ogni giovedì ed essere sempre aggiornato sui temi legali, istituzionali, economici attorno al vino
Iscriviti alla Newsletter di Gambero Rosso

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Gambero Rosso

Scritto da Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e dell’hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo con un contributo rilevante per la crescita costante dell’economia.

Cosa ne pensi?


Notice: Undefined index: date_publication in /home/foodtopi/public_html/wp-content/themes/bimber/includes/post-template.php on line 1166

A Conversano apre Evviva Maria, trattoria veloce. Le orecchiette di Maria Cicorella e i vini di Antonello Magistà

Metaverso: tre progetti innovativi sul cibo