in , ,

LoveLove WOWWOW Carino!Carino!

Miglior Planetaria (impastatrice): la classifica e Prezzi (2022)

Guida completa sulla Migliore Impastatrice Planetaria: Prezzi, Consigli e Recensioni

Miglior planetaria foodtop

Sei alla ricerca della Miglior planetaria (o impastatrice planetaria)? Sei arrivato nel posto giusto! Il team di Foodtop in questo post ha selezionato e recensito per te le impastatrici planetarie più apprezzate per caratteristiche e per rapporto qualità/prezzo dai clienti Amazon. Ma prima di arrivare alla classifica delle migliori planetarie vediamo nello specifico cos’è la planetaria e come funziona e come scegliere quella giusta per soddisfare le tue esigenze.

Negli ultimi anni in Italia, ed ancor prima negli USA, uno strumento è diventato amatissimo e super desiderato in tutte le cucine. Parliamo dell’impastatrice e della planetaria. 

In passato infatti questo macchinario era molto costoso ed ingombrante e, pertanto, utilizzato esclusivamente a livello professionale nelle aziende del cibo e nei laboratori di panettieri e pasticceri. La sua nascita risale addirittura agli inizi del ‘900 ma con il passare del tempo le sue funzioni e la sua tecnologia si sono evolute diventando però più accessibili dal punto di vista economico. Ecco quindi il loro successo: è diventato uno degli elettrodomestici più utilizzati dagli italiani. 

Vedremo più avanti caratteristiche e funzioni delle impastatrici, consigli e utilizzi più importanti di questo formidabile alleato in cucina con il quale potrete realizzare fantastici impasti per gustare a casa pane, pizza, biscotti e dolci di tutti i tipi. 

Scopriremo, inoltre, come scegliere una impastatrice planetaria di qualità e dove acquistare la miglior planetaria

Buona lettura!

Impastatrice Planetaria: Cos’è? Definizione e differenze

Partiamo come sempre da una definizione. Cos’è l’impastatrice? E cos’è la planetaria? e che differenza c’è tra le due? Scopriamolo insieme.

L’impastatrice è uno strumento utilizzato per impastare, appunto, ma anche per amalgamare, montare e lavorare diversi ingredienti. La sua storia inizia già nel 1900 ma la prima evoluzione risale al 1930 con la loro introduzione nei laboratori di pasticceri e panettieri. 

Si tratta essenzialmente di un macchinario formato da un corpo motore, un contenitore molto capiente ed una serie di utensili ed accessori per poter lavorare gli ingredienti e realizzare le più svariate ricette. 

Il risparmio di fatica e di tempo è notevole rispetto ad un impasto a mano come si faceva una volta ma i risultati sono eccellenti. 

La planetaria è una impastatrice ma che compie un movimento diverso. Infatti il braccio compie un movimento planetario: ossia di rotazione su se stesso e attorno ad un punto al centro della ciotola. Avete presente il movimento dei pianeti che riescono a ruotare sia intorno ad una stella che su se stessi? Ecco, è il movimento di cui parliamo. Ed ecco spiegato anche il nome! 

Grazie al movimento planetario la lavorazione degli ingredienti risulta essere più omogenea in quanto consente di raggiungere tutti i punti del recipiente o ciotola. Rappresenta una modalità perfetta per la preparazione dei cibi in quanto si possono raggiungere dei livelli di ossigenazione e consistenza perfetti, soprattutto per preparazioni come impasti lievitati. 

Adesso possiamo riassumere qual è la differenza tra impastatrice e planetaria.

La prima mescola con un solo movimento, ossia rotatorio; la planetaria utilizza, invece, due movimenti, rotatorio e planetario. 

Questa differenza è peraltro sostanziale nel risultato finale. Infatti al giorno d’oggi tutte le case produttrici hanno spostato la propria attenzione sulle impastatrici planetarie che incontrano inoltre i favori dei consumatori anche grazie alle dimensioni ridotte e, soprattutto, ai prezzi ormai più accessibili rispetto al passato. Esistono infatti modelli più costosi ma anche altri prodotti più economici o comunque modelli adatti a tutte le tasche. 

Di questo ne abbiamo tenuto conto nella nostra classifica delle migliori impastatrici.

Gli utilizzi della Planetaria in cucina

Abbiamo visto in precedenza che le impastatrici planetarie sono da poco entrate nelle nostre case e cucine. Questi prodotti infatti sono stati per anni ad esclusivo utilizzo dei professionisti del settore alimentare. Nei laboratori di pasticceri e panettieri impastatrici di grandi dimensioni lavorano gli impasti per poi consentire ai propri clienti di assaggiare fantastiche pizze, pagnotte di pane o torte e biscotti. 

Oggi, come detto, sono presenti sul mercato questi elettrodomestici di dimensioni ridotte e prezzi più accessibili consentendo a tutti gli appassionati di cucina e dei fornelli di proporre ai propri cari preparazioni eccezionali. 

Ma cosa possiamo realizzare con una impastatrice planetaria domestica

Ecco solo alcune delle preparazioni che potrete cimentarvi a realizzare: pane, pizza e focaccia, piadina, biscotti, creme, dolci, ciambelle, plumcake, croissant e torte, pasta all’uovo, etc. 

Potete provare anche a realizzare un bel panettone, un pandoro o una colomba pasquale anche se in questi casi, a livello professionale, vengono utilizzate le impastatrici a bracci tuffanti. Si tratta di un macchinario abbastanza ingombrante e pesante che utilizza il movimento sincrono di due grandi bracci meccanici, che simulano il movimento di braccia e mani, per realizzare impasti morbidi e ben ossigenati. 

Comunque possiamo tranquillizzarvi dicendo che utilizzare un’impastatrice è abbastanza semplice ma bisogna conoscere alcuni aspetti fondamentali. Avendo diverse velocità è bene cominciare con una velocità ridotta per poi aumentarla gradualmente consentendo una giusta amalgama degli ingredienti.

Come scegliere la miglior planetaria: i fattori chiave da considerare per l’acquisto

Scegliere la miglior planetaria per le vostre esigenze può essere un’impresa ardua viste le tante caratteristiche e funzioni disponibili. Ma noi di Foodtop abbiamo pensato a semplificarvi la scelta selezionando i fattori e gli aspetti cruciali da considerare per ponderare al meglio la vostra valutazione e darvi la possibilità di orientarvi al meglio. 

Il primo fattore che dovete considerare secondo noi è la potenza del motore. ⚙️

Il motore è infatti responsabile della forza con la quale i vostri impasti verranno lavorati da questo elettrodomestico e alcuni di questi impasti possono essere più duri di altri e rendere dura la vita alla planetaria. Pertanto un motore potente riesce a lavorare al meglio qualsiasi tipo di impasto e con meno difficoltà rispetto ad un prodotto meno potente. La potenza della planetaria viene espressa in Watt che, attenzione, è la stessa unità di misura del consumo energetico. Il consumo è infatti legato all’energia elettrica assorbita in rapporto alla frequenza di utilizzo del macchinario. Considerando che 1 kWh può costare 18/19 centesimi ad ora, facendo un rapido e semplice calcolo, una planetaria di media potenza (circa 1000 watt) utilizzata per 30 minuti costerà una decina di centesimi. Non male, vero?

Bisogna inoltre considerare che esistono due tipologie di motori delle planetarie con potenze e prestazioni differenti. Le due tipologie sono: a presa diretta e a trasmissione. La differenza sostanziale tra le due è la posizione del motore. Infatti nelle planetarie con il motore a presa diretta esso è posizionato nella parte superiore del prodotto, a diretto contatto con il braccio meccanico. Questo comporta una migliore efficienza e minor dispendio energetico. Nelle planetarie a trasmissione invece il motore è ubicato nella parte posteriore dell’elettrodomestico ed è collegato al braccio tramite delle cinghie. Quest’ultima tipologia è quella più diffusa e per essere presa in considerazione deve avere un wattaggio di almeno 1000. Al contrario le planetarie a presa diretta avranno un wattaggio tra i 250W e gli 800W. Tra tutti i prodotti di questa tipologia spiccano le planetarie KitchenAid. 

Il secondo fattore che bisogna considerare per fare un’ottima scelta è la qualità dei materiali.

L’impastatrice planetaria deve innanzitutto essere robusta e stabile e cosa meglio di materiali importanti possono garantire tali qualità? Sicuramente sono da preferire impastatrici con materiali in acciaio rispetto a quelle con componenti in plastica. Questo perché tale materiale ha una maggiore robustezza e capacità di sopportare le rotazioni e trazioni per tutti i tipi di impasti. Per “forza” intendiamo anche questa, oltre a quella fornita dal motore. 

Il terzo aspetto da attenzionare è la capienza dell’impastatrice planetaria. 

La capienza o capacità della ciotola è espressa in litri ed indica la quantità di impasto che è possibile lavorare con la planetaria. Per le impastatrici domestiche di solito si parte da una capienza minima di 500 grammi fino a raggiungere i due chili. Questo aspetto può dipendere dalle vostre esigenze e dalla numerosità della vostra famiglia: infatti famiglie composte da 4/5 componenti solitamente necessitano di una capienza maggiore rispetto a magari un single. 

Inoltre utilizzare una impastatrice con una capienza ampia con quantità minime di ingredienti, può fornire preparazioni non ottimali. Ovviamente anche lo spazio a disposizione in cucina può incidere sulla scelta.

Altro elemento da considerare sono gli accessori

Per impastare infatti avremo bisogno di fruste o ganci e solitamente le impastatrici in commercio ne hanno 3 in dotazione, ognuno indicato per determinate preparazioni: gancio con frusta a filo, gancio a foglia e gancio ad uncino. Conosciamoli meglio.

Il gancio con frusta a filo è utilizzato per impasti morbidi e per realizzare creme e mousse, montare panna o realizzare la maionese o per realizzare la pasta choux. Il gancio a foglia o frusta K è una frusta piatta con la quale realizzare impasti più densi e che garantisce una maggiore forza. Con essa potete preparare impasti per torte, pasta frolla, dolci insomma. Infine con il gancio ad uncino si ottengono impasti lievitati più duri come il pane, pizza, croissant e perchè no panettoni e colombe pasquali. 

Infine, oltre agli indispensabili ganci appena descritti, sono da segnalare anche altri accessori come il paraspruzzi che aiuterà a tenere pulita la cucina quando la planetaria è in funzione oppure altri accessori che aiutano a versare gli ingredienti nella ciotola mentre l’impastatrice è in funzione. Accessori semplici ma anche più complicati possono rendere la vostra impastatrice in veri robot da cucina grazie all’aggiunta di tritacarne, macchine per la pasta o spremiagrumi. 

Insomma più accessori ci sono più la nostra vita in cucina sarà semplificata!

Infine vi segnaliamo l’ultimo fattore da considerare per scegliere la migliore planetaria per le vostre esigenze: funzioni e velocità regolabile.

Regolare la velocità fornisce la possibilità di sperimentare ricette e preparazioni diverse e comunque più la rapidità e l’intensità è regolabile, più ricette si potranno provare. In altre parole, con poche velocità selezionabili avremo poche tipologie di impasto lavorabili. Non è un caso che all’aumentare delle velocità selezionabili corrisponda un aumento del prezzo dell’elettrodomestico. Al momento le velocità variano dalle 4 base alle 12 velocità; alcune arrivano anche a 20. 

Infine l’estetica. Alcuni prodotti sono oggettivamente belli ma tutto dipende dai vostri gusti e dal vostro stile. Inoltre essendo un prodotto abbastanza grande potrebbe diventare un vero e proprio oggetto d’arredo della vostra cucina pertanto, anche l’occhio vuole la sua parte!

Classifica miglior planetaria: prezzi, opinioni e recensioni

Ora che sapete tutto su questo fantastico elettrodomestico, è tempo di conoscere la miglior planetaria per caratteristiche e per recensioni degli utenti che hanno avuto modo di provarle. 

Con una spesa che va da circa 100 euro alle quasi mille euro potrete portare a casa un modello di qualità professionale o semi-professionale. 

Per soddisfare tutte le esigenze di spazio, funzionalità e prezzo, abbiamo pensato di dividere la classifica delle planetarie in tre macro categorie: 

  • le 6 Planetarie Top di gamma, 🔝
  • le 6 Planetarie Medio-Alte, 🆗
  • le 6 migliori planetarie economiche. 💲

Ma non dimenticate di dirci la vostra nei commenti: qual è la miglior planetaria secondo voi?

Le 6 Planetarie Top di gamma

1 – Planetaria KitchenAid Classic

KitchenAid è il marchio forse più rappresentativo quando si parla di planetarie ma il suo successo è stato costruito negli anni. Nasce infatti nel 1919 negli Stati Uniti d’America dove Herbert Johnston, un ingegnere dell’Ohio, progettò e realizzò un mixer meccanico lanciato sul mercato con il nome di H-5 con l’idea di un suo utilizzo domestico. Curiosa la nascita del nome del brand che infatti si deve all’esclamazione della moglie di uno dei dirigenti di Johnston quando provò il robot da cucina: “I don’t care what you call it, it’s the best kitchen aid I’ve ever had!”. Ecco allora il nome!

Il brand americano è famoso per il connubio tra stile, design e tecnologia all’avanguardia che già dal 1936 ha visto Johnston ad investire: infatti si affidò ad un famoso designer per progettare nuovi modelli. Quel design è ancora lo stesso presente sui modelli di oggi. 

In Europa, tuttavia, KitchenAid arriva soltanto nel 2007 con la gamma completa di elettrodomestici. Da lì in poi il successo è stato entusiasmante. 

Sono due i modelli prodotti: Classic e Artisan. 

Abbiamo selezionato per voi il modello di planetaria KitchenAid Classic che ha un prezzo minore ma prestazioni sempre Top!

Le planetarie KitchenAid sono un alleato in cucina formidabile ed un concentrato di potenza con prestazioni eccellenti. Il motore della KitchenAid è a presa diretta, ossia posto all’interno della testa del robot che eroga tutta la potenza necessaria direttamente agli accessori collegati, riducendo al minimo le perdite di potenza. Questo spiega l’apparente bassa potenza (sotto i 300W) rispetto alle altre impastatrici: avendo il motore direttamente sulla testa ha bisogno di meno potenza non avendo la cinghia di distribuzione. Tecnologia all’avanguardia!

Le velocità selezionabili sono 10 che garantiscono precisione e accuratezza nelle preparazioni. 

Per quanto riguarda la capienza, la Planetaria Classic è dotata di una ciotola di 4,3 L in acciaio inossidabile.

BrandKitchenAid
Potenza (Watt)275 W
Capienza4,3 litri
MaterialiMetallo
Velocità10
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso10,5 kg
Tabella – KitchenAid Classic

2 – Planetaria Kenwood kMix

Kenwood è un’azienda inglese fondata nel 1947 da Kenneth Maynard Wood che produsse in quell’anno un tostapane, il primo a consentire la tostatura su entrambi i lati. Attualmente l’azienda fa parte del gruppo De’Longhi che l’ha acquisita nel 2000. La sua produzione può essere suddivisa in tre macroaree: Kitchen machines, prodotti per la preparazione di cibi e bevande, breakfast.

Sulle planetarie Kenwood ricopre sicuramente un ruolo primario, contendendo la leadership a KitchenAid. 

Il prodotto che abbiamo selezionato è l’impastatrice planetaria Kenwood kMix. Si tratta di un prodotto iconico di Kenwood che si distingue per il suo design unico e per la tecnologia all’avanguardia. Bello da usare ma anche bello da vedere, insomma. 

Passiamo alle caratteristiche tecniche. 

La potenza del motore è di 1000W che non conosce fatica o difficoltà con qualsiasi tipo di impasto: pane, pizza, focacce senza problemi. 

La capienza della ciotola, fatta in acciaio inox, è di 5 litri; molto ampia, quindi. Anche la struttura della planetaria è molto resistente essendo realizzata in metallo pressofuso. Le velocità sono 6 ed è presente una utilissima regolazione elettronica delle velocità di lavorazione che rende possibile lavorare gli impasti senza sbalzi.

Davvero un top di gamma!

BrandKenwood
Potenza (Watt)1000 W
Capienza5 litri
MaterialiAcciaio
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso9,1 kg
Tabella – Kenwood kMix

3 – Planetaria KitchenAid Artisan

Secondo modello per KitchenAid in classifica. La sfida con Kenwood è aperta! 

Di KitchenAid vi abbiamo raccontato già qualcosa nel modello Classic, visto in precedenza. Pertanto vi andiamo a descrivere questo prodotto, un peso massimo nel mondo delle planetarie. 

La planetaria Artisan di KitchenAid è un prodotto fantastico, sempre con motore a presa diretta con una potenza di 300 Watt, leggermente superiore al modello Classic. Anche la capienza della ciotola è leggermente più grande: 4,8 litri. 

Viene realizzata in metallo pressofuso e ancora assemblato a mano in Ohio (Stati Uniti), destinata a durare nel tempo. Inoltre è possibile collegare tutta una serie di accessori opzionali che trasformeranno la planetaria in un robot da cucina in grado di fare tutto: macinare la carne, affettare verdure, preparare la pasta fresca e tanto altro ancora. 

BrandKitchenAid
Potenza (Watt)300 W
Capienza4,8 litri
MaterialiMetallo pressofuso
Velocità10
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso11 kg
Tabella – KitchenAid Artisan

4 – Planetaria Kenwood Chef XL

Per concludere la sfida dei primi posti ancora Kenwood. Abbiamo selezionato la planetaria Kenwood Chef XL. Tutta la qualità Kenwood in questa planetaria eccezionale: motore potente da 1200 Watt e ciotola super capiente con un kit di accessori di qualità in acciaio. Inoltre a fare da garanzia c’è l’affidabilità Kenwood: le planetarie sono testate per produrre 250.000 torte. Beh, c’è lavoro da fare! 

BrandKenwood
Potenza (Watt)1200 W
Capienza6,7 litri
MaterialiAcciaio
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso6,7 kg
Tabella Kenwood Chef XL

5 – Planetaria Smeg SMF02

Smeg è una multinazionale italiana con sede a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia che dal 1948 produce elettrodomestici innovativi che rappresenta una eccellenza del Made in Italy grazie alla sua estrema attenzione alla qualità ed al design ed al contenuto tecnologico avanzato. L’azienda è stata fondata da Vittorio Bertazzoni come azienda di smalteria e lavorazione metalli; infatti Smeg è l’acronimo di Smalterie Metallurgiche Emiliane Guastalla.

Il connubio tra design e tecnologia è espresso perfettamente nella planetaria Smeg che abbiamo selezionato per voi. 

Si tratta di una impastatrice planetaria con un motore a presa diretta da 800W che non teme confronti. Se considerate che KitchenAid ha un motore da 275W questo di Smeg è davvero potentissimo. Il materiale con il quale è costruita è alluminio pressofuso mentre la ciotola è in acciaio inox con una capienza di 4,8 litri. Le velocità regolabili e con controllo elettronico sono 10. 

Un design unico che ricorda lo stile anni ‘50. Oltre a preparare di tutto regalerete un tocco unico d’arredo alla vostra cucina.

BrandSmeg
Potenza (Watt)800 W a presa diretta
Capienza4,8 litri
MaterialiAlluminio pressofuso
Velocità10
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso9,2 kg
Tabella Smeg SMF02

6 – Planetaria Electrolux Ekm5570

Electrolux è un’azienda globale leader nel settore degli elettrodomestici fondata nel 1910 in Svezia, a Stoccolma, dall’ingegner Sven Carlstedt. Oggi è arrivata ad essere il terzo produttore nel settore con circa 60 milioni di prodotti per la casa venduti in oltre 120 mercati ogni anno. I prodotti coprono tutto il segmento: frigoriferi, congelatori, forni, cucine, piani cottura, cappe, forni a microonde, lavastoviglie, lavatrici, asciugatrici, aspirapolvere, condizionatori, purificatori d’aria e piccoli elettrodomestici. E planetarie!

Abbiamo selezionato per voi la Planetaria Electrolux Assistent, una planetaria davvero completa ed innovativa. 

Partiamo dal motore, come sempre. 1200W e 10 regolazioni di velocità garantiscono tutte le lavorazioni possibili, anche le più difficili. Innovativo il tasto Pulse, situato sulla parte anteriore del frullatore, che miscela gli ingredienti fino a quando lo tenete premuto. Molto comoda ed intelligente l’idea di una illuminazione LED integrata per avere una completa visibilità sul composto durante la preparazione. Infine dobbiamo sottolineare gli accessori in dotazione. Con Assistant avrete ben 2 ciotole con capienze diverse da 2,9 L e 4,8 L, per piccole o grandi quantità. Inoltre, sono inclusi 1 gancio impastatore, 1 frusta a filo, 1 frusta piatta in metallo ed 1 frusta piatta in silicone SoftEdge che garantisce impasti e creme perfette, senza grumi. Infine, degno di nota l’ultimo accessorio incluso: il coperchio per lievitazione PerfectRise che assicura il livello di umidità ottimale per una lievitazione perfetta dell’impasto consentendo inoltre di cucinarlo al forno.  

BrandElectrolux
Potenza (Watt)1200 W
Capienza2 ciotole da 2,9 L e 4,8 L
MaterialiLega di acciaio
Velocità10
Accessori4 Fruste/Ganci + coperchio di lievitazione + paraschizzi
Peso10,7 kg
Tabella Electrolux

Le 6 Planetarie Medio-Alto

1 – Planetaria Bosch MUM5

Bosch è uno dei marchi più famosi nel mondo degli elettrodomestici e non solo. L’azienda nasce nel lontano 1886 grazie a Robert Bosch che mise su bottega a Stoccarda, in Germania. In questi oltre 130 anni l’azienda è diventata una delle prime imprese tedesche ed è attiva in più di 150 paesi. 

Tra i prodotti di Bosch troviamo lavastoviglie, frigoriferi, lavatrici e asciugatrici, strumenti per la cottura, per la colazione e tanto altro ancora. Ovviamente, ci sono anche macchine per la cucina come l’impastatrice planetaria MUM5 che abbiamo selezionato per voi.

Si tratta di un prodotto semplice ed essenziale ma che vi stupirà per le sue preparazioni. Il motore è di 900 Watt con un movimento planetario 3D in grado di impastare, mescolare e montare con risultati ottimi. Ha 7 velocità con controllo elettronico ed in più una funzione Pulse. Infine la capienza: ciotola in acciaio inox di 3,9 litri.

BrandBosch
Potenza (Watt)900 W
Capienza3,9 L
MaterialiAcciaio e plastica
Velocità7 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci + coperchio trasparente + borsa accessori
Peso5 kg
Tabella Bosch Mum5

2 – Planetaria G3Ferrari G20120-Pastaio 10&Lode

G3 Ferrari è un’azienda italiana di piccoli elettrodomestici nata come piccola manifattura di articolo domestici come barbecue, ferri da stiro e griglie grazie a tre fratelli Giuseppe, Giannetto e Giacinto a Bastiglia, in provincia di Modena. La loro qualità e l’attenzione ai dettagli ha reso il brand molto conosciuto per determinati prodotti come il fornetto per pizza e per la planetaria che vi presentiamo oggi. C’è da dire comunque che con i prodotti di G3 Ferrari la qualità diventa accessibile, anche nel prezzo.

La planetaria selezionata è l’impastatrice Pastaio 10&Lode, una macchina multifunzione con movimento planetario con delle prestazioni davvero eccellenti. Può lavorare molti ingredienti, grazie all’altissima potenza del motore (1500 W fino ad un massimo di 2200 W), agli ingranaggi interni in metallo ed alle 6 velocità di lavorazione di cui è munita. La capienza è immensa, la più grande incontrata finora: ben 10 litri! Inoltre c’è anche un coperchio per non schizzare ovunque! Infine, con gli accessori opzionali potrete fare di tutto: tirare la pasta, fare la pasta fresca, tritare la carne. 

BrandG3 Ferrari
Potenza (Watt)1500 W (max 2200W)
Capienza10 L
MaterialiMetallo
Velocità6 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci 
Peso6,9 kg
Tabella G3 Ferrari

3 – Planetaria Ariete 1588 Vintage

Ariete è una azienda italiana fondata nel 1964 da Donato Gustavo Colombo a Campi Bisenzio, in Toscana specializzata in piccoli elettrodomestici. Pensate che il primo prodotto fu un accendigas, per poi passare ai famosi Gratì, Passì e Saladino. Nel 1995 è stata poi acquisita da Kenwood e nel 2001 è entrata nella famiglia del Gruppo De’Longhi. Da sempre innovazione e design sono le chiavi del successo dell’azienda. 

Entrambi questi fattori sono presenti nella impastatrice planetaria che abbiamo selezionato: Ariete 1588 Vintage. Il design Anni ‘50 è davvero fantastico, con i colori verde pastello, in grado di portare un tocco di allegria in cucina. Ma anche la tecnologia non è da meno se considerate che il motore può raggiungere addirittura i 2400W di potenza. Sono ben 7 le velocità regolabili più la funzione pulse. Un prodotto iconico!

BrandAriete
Potenza (Watt)1200 W (max 2400W)
Capienza5,5 L
MaterialiAcciaio inossidabile
Velocità7 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci 
Peso6,7 kg
Tabella Ariete 1588

4 – Planetaria CHeflee

Cheflee è un marchio di produttori professionali di robot da cucina da oltre 20 anni ed abbiamo selezionato per voi questa potente e capiente planetaria. È infatti caratterizzata da un motore di ben 1800W ma con bassa rumorosità ed una ciotola in acciaio inox di 7,2 litri, davvero extralarge! Sono 6 le velocità regolabili per poter lavorare diversi tipi di impasto. Molto comodo il paraspruzzi che evita di sporcare il piano di lavoro. 

BrandCHeflee
Potenza (Watt)1800 W
Capienza7,2 L
MaterialiMetallo e plastica
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso6 kg
Tabella Cheflee

5 – Planetaria Homlee

Molto simile alla precedente, questa planetaria ha un motore di ben 1800 Watt con una capienza di 6,5 litri. Potenza e capienza vi consentono di lavorare qualsiasi impasto. 

BrandHomlee
Potenza (Watt)1800 W
Capienza6,5 L
MaterialiMetallo e plastica
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso6 kg
Tabella Homlee

6 – Planetaria Camic

Ecco una planetaria davvero potente: 1800 W con 9 Litri di capienza per la ciotola in acciaio inossidabile. Il design è molto carino con la luce LED che da un bel tocco di tecnologia.

BrandCamic
Potenza (Watt)1800 W
Capienza9 L
MaterialiMetallo
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci + spatola + paraspruzzi
Peso8 kg
Tabella Camic

Le 6 Migliori Planetarie Economiche

1 – Planetaria Girmi Gastronomo 8L

Girmi è un’azienda piemontese fondata nel 1919 a Omegna in provincia del Verbano- Cusio- Ossola specializzata nel settore dei piccoli elettrodomestici come ferri da stiro, frullatori, gelatiere, forni e macchine da caffè. Negli anni si è distinta ed è stata apprezzata per il design e l’innovatività dei propri prodotti.

Il prodotto che abbiamo selezionato è l’impastatrice planetaria Gastronomo 8L, un macchinario caratterizzato da un ottimo motore con potenza di 1400 Watt e con 6 velocità di lavorazione + la funzione Pulse. Come si può intuire dal nome, la capienza del contenitore è molto ampia, ben 8 litri che consentono di preparare impasti per pane, pizza e dolci senza problemi e con ottimi risultati grazie al gancio e le due fruste in dotazione. Possiamo dire che è tra questa e la precedente classifica. 

BrandGirmi
Potenza (Watt)1400 W
Capienza8 L
MaterialiMetallo
Velocità6 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci + coperchio
Peso5,7 kg
Tabella Girmi

2 – Planetaria Klarstein Bella

Klarstein è un brand tedesco nato nel 2008 a Berlino che vuole portare il design berlinese nel mondo, moderno ed accattivante. Sono diversi i prodotti che Klarstein produce: dalle cantinette per vino ai robot da cucina, dai barbecue all’home brewing per la birra fai da te. La caratteristica di tutti i prodotti è stile e praticità. Il brand fa parte di un gruppo, Berlin Brands Group, una società di commercio verticale attiva a livello globale con marchi di Home & Living, Consumer Electronics, Sound & Light, tutti sotto lo stesso tetto, abbracciando l’intera catena del valore del suo portafoglio: dallo sviluppo del prodotto, ideazione e design alla produzione, marketing e servizio clienti.

Per la cucina sono diversi i prodotti Klarstein che meritano attenzione, tra questi sicuramente la Planetaria Klarstein Bella. Si tratta di un bel prodotto, con un bel design pulito e con un motore da 1300 Watt e 6 velocità regolabili. Anche la capienza è ampiamente sufficiente con i 5,2 litri della ciotola in acciaio inox. Comodo il coperchio paraspruzzi con apertura per inserimento ingredienti con facilità.  

BrandKlarstein
Potenza (Watt)1300 W
Capienza5,2 L
MaterialiMetallo e plastica
Velocità6 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci + coperchio
Peso7,1 kg

3 – Planetaria Klarstein Bella Pico 2G

Ancora Klarstein, ancora Bella. Si tratta però di un’altra versione, la planetaria Bella Pico 2G, la logica evoluzione della precedente. Molto simile come capienza e potenza, più compatta però. Una entry level ma di livello!

BrandKlarstein
Potenza (Watt)1300 W
Capienza5 L
MaterialiLega di acciaio e plastica
Velocità6 + Pulse
Accessori3 Fruste/Ganci + coperchio
Peso4,7 kg
Tabella Klarstein Bella Pico

4 – Planetaria Amazon Basics

BrandAmazon Basics
Potenza (Watt)800 W
Capienza4,5 L
MaterialiPlastica
Velocità
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso4,6 kg
Tabella Amazon Basics

Amazon non dobbiamo certo presentarlo noi, ormai lo conoscono tutti ed in tutto il mondo. Giusto un accenno ad Amazon Basics. Esso è il marchio Amazon con prezzi low-cost per una molteplicità di prodotti come casa, tecnologia, cucina, fitness, accessori per animali ecc. Questi prodotti sono realizzati da altri fornitori e poi etichettati Amazon Basics, la private label di Amazon, insomma. La scelta dei prodotti su cui puntare viene determinata dal colosso dell’e-commerce, in base alle ricerche ed alle vendite. Sicuramente i dati non gli mancano!

Hanno puntato anche sulla planetaria che ha riscosso ottimi feedback dai consumatori. 

Il motore è di 800 Watt con 7 velocità selezionabili mentre la capacità della ciotola è di 4,5 litri. 


5 – Planetaria Aucma

BrandAucma
Potenza (Watt)1400 W
Capienza6,2 L
MaterialiRame, acciaio e plastica
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci + coperchio
Peso6 kg
Tabella Aucma

Aucma è stata fondata nel 1987 in Cina ed è stata quotata alla borsa di Shanghai nel 2000. Sono uno dei principali produttori mondiali di prodotti di refrigerazione, veicoli elettrici ed elettrodomestici. Con oltre 7000 dipendenti hanno una capacità produttiva enorme. 

La planetaria selezionata per voi presenta un motore da 1400 Watt realizzato in rame con 6 velocità regolabili, una delle quali ad impulso, per lavorazioni ad intermittenza. La capienza è ampia, ben 6,2 litri in ciotola in acciaio inossidabile. Un prodotto niente male davvero!


6 – Planetaria Moulinex Masterchef Essential

Moulinex è un marchio francese fondato nel 1955 da Jean Mantelet, artigiano di Parigi che inventò il Moulin-Légumes, un semplice strumento in grado di schiacciare ogni tipo di verdura per preparare passati senza grumi. Questo prodotto ebbe un successo enorme: 2 milioni di pezzi venduti agli inizi del 1935. Da allora vennero prodotti diversi piccoli elettrodomestici che portarono il marchio nel cuore di tutte le donne e uomini amanti della cucina. Un altro passaggio fondamentale della storia di questo marchio è il 1956 quanto Mantelet inventò Moulinex, il primo macinacaffè elettrico. Da qui il nome dell’azienda. 

Moulinex offre un’ampia gamma di impastatrici per pane, dolci e pizza con caratteristiche, potenze e design diversi. 

Noi abbiamo selezionato la Moulinex Masterchef Essential, una impastatrice planetaria con un motore da 800W e con 6 velocità regolabili ed inoltre un duplice movimento planetario: la testa del robot da cucina e l’utensile di miscelazione ruotano in direzioni opposte, assicurando risultati rapidi ed omogenei. La capacità della ciotola, in acciaio inossidabile, è di 4,8 litri per preparazioni comunque importanti. 

BrandMoulinex
Potenza (Watt)800 W
Capienza4,8 litri
MaterialiAcciaio
Velocità6
Accessori3 Fruste/Ganci
Peso5,5 kg
Tabella Moulinex

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Un saluto!

redazione

Scritto da redazione

Cosa ne pensi?

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Ricette dolci e salate con il mascarpone, fresco e cremoso formaggio

The French Bastards. La boulangerie di tendenza triplica a Parigi