in , ,

Farina per pizza: quale scegliere? Ecco le migliori farine – Classifica (2022)

La guida completa per la scelta delle migliori farine per pizza: Recensione – Prezzo – Acquisto

Sei appassionato di pizza e ti piacerebbe riuscire a farla in casa? Vorresti che quella che fai fosse più fragrante e digeribile? L’impasto che realizzi lievita poco e risulta pesante? Il trucco, in tutti i casi, è scegliere la farina per pizza giusta. Scopri con noi quali sono le migliori farine per pizza, come usarle perché rendano al massimo e dove acquistare le più gettonate.

Riuscire a realizzare in casa un ottimo prodotto lievitato come la pizza non è così semplice come molti credono. Sono tanti i fattori che influiscono sulla buona riuscita e tra i più importanti c’è la farina. Riuscire a trovare la più adatta alle nostre esigenze e ai nostri gusti, magari imparare a mischiare tra loro diverse varianti per riuscire a trovare la miscela ideale, è il sogno di molti. Per riuscire in questa impresa è fondamentale conoscere a fondo il prodotto. Non tutte le farine per pizza sono uguali, non tutte hanno la stessa forza e la stessa riuscita. Ecco perché, qui scoprirete tutte le diverse tipologie di farina per pizza disponibili in commercio e tutte le loro caratteristiche più importanti.

Quanti tipi di farina esistono?

La farina è il prodotto alimentare in uso si dall’antichità e che è tra i prodotti più utilizzati ancora oggi nelle cucine di tutto il mondo. Esistono tanti tipi di farina: quella di mais, quella di segale, quella di orzo o di avena, ma la più nota e, di sicuro, la più utilizzata, è quella di frumento. Questa farina si ottiene dalla macinazione del grano tenero ed è adatta nella preparazione di cibi sia dolci che salati. Dalla farina di frumento si ottengo i diversi tipi di farine, che variano in base al loro grado di raffinazione e macinatura:

  • farina tipo 00, la più raffinata;
  • farina tipo 0, raffinata della precedente;
  • farina tipo 1, contiene una discreta quantità di fibre e componenti del grano;
  • farina tipo 2, detta anche “farina semi-integrale”, perché contiene una buona componente di fibre;
  • farina integrale, poco raffinata e contiene al suo interno il chicco di grano intero.

Scegliere la farina giusta non è un gioco da ragazzi.

Maggiore è il grado di raffinazione, più scuro è il colore del prodotto finale. La farina tipo 00 è tipicamente bianca e dalla grana estremamente fine; la farina integrale, invece, ha un colore tendente al marroncino e risulta grossolana al tatto perché poco raffinata.

Ma vediamo più nel dettaglio queste diverse tipologie di farina:

Farina per pizza di tipo 00

Tra le migliori farine per pizza c’è sicuramente la farina tipo 00, ideale da utilizzare per la preparazione dei lievitati perché contiene una buona percentuale di glutine che permette di ottenere un impasto per pizza elastico e facile da lavorare, inoltre conferisce fragranza al prodotto finale. Per un tocco in più oltre ai più classici ingredienti si potrebbe usare qualche seme per arricchire il risultato finale, perfetti sono i semini di chia che donano croccantezza alla pizza.

Pizza croccante e gustosa con la farina giusta.

Possiamo distinguere le farine tipo 00 in base alla necessità di lievitazione:

  • farina per pizza a lievitazione veloce: per pizze o focacce che richiedono non più di 6 ore di lievitazione;
  • farina per pizza a lievitazione media: per prodotti lievitati massimo 12 ore;
  • farina per pizza a lunga lievitazione : per prodotti da forno che richiedono tempi lunghi di lievitazione.

Farine per pizza tipo 1

La farina tipo 1 è una via di mezzo tra una farina integrale e una farina estremamente raffinata, la 00. Viene generalmente macinata a pietra in modo da conservare al suo interno un quantitativo discreto di crusca e fibre che conferiscono all’impasto una croccantezza e un colore unici.

Farine per pizza integrali

La farina integrale è facilmente riconoscibile grazie alla sua grana ruvida al tatto proprio perché non subisce il processo di raffinazione, questo le permette di preservare intatte tutte le sue componenti. La farina integrale è classificabile in base alla dimensione della crusca presente al suo interno, per cui si distinguono:

  • la farina integrale grossa, che contiene foglie di crusca di grandi dimensioni;
  • la farina integrale fine, che contiene al suo interno foglie di crusca sottili.

Farina per pizza multicereali

Questa particolare tipologia di farina per pizza è composta da una miscela di grano tenero e cereali, tra cui i il riso, la segale, l’orzo e l’avena. Si tratta di una varietà di farina molto versatile, che si presta facilmente a tante tipologie di preparazioni. La farina multicereali dona alla pizza un aroma inconfondibile.

La forza della farina: classificazione

La forza della farina (W) è la capacità di assorbimento dei liquidi durante l’impasto e la capacità di trattenere l’anidride carbonica durante la lievitazione. Una farina forte è più indicata per prodotti dalla lunga lievitazione come pane, pizza e panettoni natalizi. Una farina debole è più adatta alla produzione di cibi a lievitazione veloce come la pasta frolla o la pasta brisè. La forza della farina è indicata da una W ed è sempre riportata sulle confezioni. La scala della forza va da debole (130 W) a forte (500 W).

Ecco come usarle al meglio:

Farine deboli fino a 170 W

Assorbono circa il 50% dei liquidi e sono ideali per lievitati come i biscotti.

Farine medie da 180 W fino a 260 W

Assorbono in fase impasto liquidi fino al 65% del peso e sono usate per prodotti che contengono un quantitativo medio di liquidi come i panini.

Farine forti da 270 W fino a 350 W

Assorbono dal 65 al 70% di liquidi e sono ideali per la pizza.

Farine forti oltre i 350 W

Assorbono fino al 90% di liquido. Sono usate spesso dai pasticcieri per preparare panettoni e pandoro.

Farine per pizza: quali  tipologie di impasto esistono?

L’impasto pizza non è sempre uguale, è necessaria un’importante distinzione tra impasto diretto e impasto indiretto. La differenza sta nel modo di prepararli: il primo è quello in cui acqua, sale, lievito, farina e olio vengono messi tutti insieme in un unico processo; l’altro è caratterizzato dal fatto che ogni elemento viene inserito seguendo più fasi di lavorazione.

Scegliere l’impasto giusto è fondamentale per ottenere una pizza eccellente.

L’impasto diretto è quello classico e il più usato, con il quale si ottiene comunque un ottimo prodotto. L’impasto indiretto permette di ottimizzare ogni processo durante la maturazione. Il risultato è che migliorano le caratteristiche organolettiche e quindi si avrà un profumo più buono e un impasto più leggero.

Le migliori farine per pizza di grano tenero: I top Mulini classifica 2022

1. Molino Caputo

Dal 1924 lavorano il grano con generosità e passione, per offrire a professionisti e appassionati dell’Arte Bianca farine di altissima qualità, prodotte nel pieno rispetto delle materie prime e della tradizione. Producono un’ampia gamma di farine destinate ai professionisti degli impasti dolciari, della panificazione, della pasta e della pizza, con tanti tipi di farine destinate alle diverse lavorazioni. Scopriamo quali sono le farine caputo più apprezzate…

Le farine per pizza del Molino Caputo

Nuvola, per gli impasti leggeri

La Nuvola è Ideale per impasti leggeri con grandi alveolature, grande volume, grande sofficità.

Doppio zero, classica per tutti gli usi

Ideale per impasti soffici, leggeri. Consigliata per un pane leggero con mollica morbida e bianca.

Pizzeria, per impasti tradizionali

Farina ideale per impasti ben idratati, leggeri e a lievitazione perfetta. Consigliata per la classica pizza napoletana.

Fioreglut, farina senza glutine

Semilavorato realizzato da materie prime selezionate senza glutine. Ideale per la realizzazione di prodotti da forno salati come pizza, pane e focacce.

Questi sono solo alcuni dei numerosi prodotti che questo noto mulino realizza per soddisfare le più svariate esigenze dei propri clienti.

Manitoba, farina forte

La Manitoba (o Americana) è una farina elastica e ad alto valore proteico, ideale per pasticceria e da taglio.

2. Molino Quaglia

Questo storico mulino produce la nota farina Petra, una farina con la massima sicurezza alimentare e stabilità di prestazioni. Petra è il progetto italiano di riscoperta della funzione nobile dei carboidrati, che mette a disposizione di ognuno gli ingredienti e gli strumenti di lavoro per trasformare il potere energetico dei cereali in tasselli di un’alimentazione più sana e gustosa. Lo fanno ogni giorno scegliendo il grano migliore, lavorandolo con dedizione e organizzando nella propria scuola corsi per conoscere sempre meglio i lieviti e gli impasti del pane, della pizza, dei dolci e della pasta fresca.

Le farine per pizza del Molino Quaglia

Petra 5046, la farina per impasti pizza italiana a lievitazioni brevi

Farina di grano tenero tipo 0, ottenuta per macinazione a cilindri di grano italiano e UE di origine certificata. Ideale per tutti gli impasti di pizza al piatto, pizza in teglia e focaccia a breve lievitazione (3-6 ore a temperatura ambiente di 22-25 °C, fino a 12 ore gestendo la lievitazione con controllo refrigerato a 4°C). É una farina molto stabile in lavorazione e già bilanciata per assicurare la resa ottimale per i tipi di lavorazioni e lievitazioni indicate.

Petra 5063, la farina per impasti pizza italiana a lievitazioni medie

Farina di grano tenero tipo 0, ottenuta per macinazione a cilindri di grano italiano e UE di origine certificata. Ideale per tutti gli impasti di pizza al piatto, pizza in teglia e focaccia a media lievitazione (8-10 ore a temperatura ambiente di 22-25 °C, fino a 24 ore gestendo la lievitazione con controllo refrigerato a 4°C). É una farina dall’elevata capacità di assorbimento di liquido, molto stabile in lavorazione e già bilanciata per assicurare la resa ottimale per i tipi di lavorazioni e lievitazioni indicate.

Petra 5037, la farina per impasti pizza italiana a lievitazioni lunghe

Farina di grano tenero tipo 0, ottenuta per macinazione a cilindri di grano italiano e UE di origine certificata. Ideale per tutti gli impasti di pizza al piatto, pizza in teglia e focaccia a lunga lievitazione (12 ore a temperatura ambiente di 24-25 °C, fino a oltre 48 ore gestendo la lievitazione con controllo refrigerato a 4°C). É una farina dall’elevata capacità di assorbimento di liquido, molto stabile in lavorazione e già bilanciata per assicurare la resa ottimale per i tipi di lavorazioni e lievitazioni indicate.

Il molino Quaglia produce queste e molte altre farine non solo specifiche per pizza, ma anche per la pasticceria e per tutta la cucina in generale.

3. Molino Scoppettuolo

Molino Scoppettuolo opera nel cuore della verde Irpinia, terra nota per le coltivazioni agricole di qualità. Le sue origini e la sua posizione geografica ne fanno un’azienda che opera nel rispetto della natura e delle tradizioni per ottenere prodotti dal sapore genuino di un tempo.

Le farine per pizza del Molino Scoppettuolo

Pizzeria Reginella

Con farina di grano tenero 00.  Ideale per realizzare la pizza napoletana con impasto ad alta idratazione.

Pizzeria Reginella antica macina

Con farina di grano tenero integrale ad alto contenuto di fibre. Consigliata per la realizzazione di differenti tipologie di pizze.

Pizzeria classica

Con farina di grano tenero tipo 00. Consigliata per tutti i tipi di pizza ad impasto diretto ed indiretto a breve lievitazione, ideale per la realizzazione di pizze sottili, croccanti e alveolate.

Tradizionale pizzeria

Con farina di grano tenero tipo 00. Consigliata per la produzione di pizze in teglia con impasto diretto e veloce, ideale per realizzare pizze sottili croccanti ed alveolate.

4. Molino Vigevano

Molino Vigevano nasce nel 1936 e in breve tempo diventa un marchio simbolo della tradizione molitoria italiana. Nel 2013 è stato acquisito dal Gruppo Lo Conte, top player nel settore delle farine speciali dal 1980, con i Brand Le Farine Magiche e Decorì. Il polo produttivo e distributivo di Torre d’Isola (PV) si aggiunge a quello presente a Frigento (AV) e a San Benedetto del Tronto (AP) per una distribuzione capillare in tutta Italia, da Nord a Sud e oltre i confini nazionali.

Le farine per pizza del Molino Vigevano

Pizza soffice

La Farina Bio per Pizza Soffice Molino Vigevano è ricca di Germe di grano vitale e fibre. È realizzata con ingredienti biologici: farina di grano tenero tipo “1” Bio, latte in polvere Bio per donare sofficità e morbidezza, pasta madre Bio e lievito di birra Bio entrambi già dosati e miscelati, per un prodotto facile da usare e dall’aroma e gusto intenso e rustico, tipico del grano. La presenza della pasta madre Bio assicura alle pizze una maggiore digeribilità, grazie ad una maturazione completa dell’impasto.

Vesuvio

Con germe di grano vitale macinato a pietra. Le farine Molino Vigevano nascono da un’attenta selezione di materie prime pregiate e sono le uniche con germe di grano pressato a freddo e macinato a pietra, secondo un esclusivo brevetto. Con le farine Molino Vigevano puoi riscoprire il vero sapore del grano grazie al germe di grano ancora vitale, che dona ai tuoi prodotti aroma e gusto unici, insieme al caratteristico colore dorato. Il germe di grano è il cuore del chicco e la parte più nutriente: è una vera miniera di salute perché è ricchissimo di vitamina A, 8 E e D, di ferro, di magnesio e di potassio.

Pizza croccante

La Farina Bio per Pizza Croccante Molino Vigevano è ricca di Germe di grano vitale e fibre. È realizzata con ingredienti biologici: farina di grano tenero tipo “1” Bio, semola rimacinata Bio per donare croccantezza, pasta madre Bio e lievito di birra Bio entrambi già dosati e miscelati, per un prodotto facile da usare e dall’aroma e gusto intenso e rustico, tipico del grano. La presenza della pasta madre Bio assicura alle pizze una maggiore digeribilità, grazie ad una maturazione completa dell’impasto.

Questo mulino offre una avariata gamma di farine specializzate ideali sia per l’uso casalingo che per quello industriale.

Pinsa alla romana

5. Molino Spadoni

Nel 1921 lo storico molino di Coccolia (RA), risalente al 1445, diventa di proprietà della famiglia Spadoni. Con tre generazioni – prima con Livio Spadoni, poi Libero e oggi Leonardo – il molino inizia la sua evoluzione, attuando una politica di diversificazione e interpretando nel tempo i nuovi stili alimentari e le esigenze dei consumatori moderni. Oggi sono un punto di riferimento nel mercato delle farine speciali e miscele (oltre il 32% di quota di mercato GDO Italia) per uso domestico e professionale.

Le farine per pizza del Molino Spadoni

Gran Mugnaio per pizza

La Farina “00” Gran Mugnaio per pizza è studiata per offrire un prodotto da vero professionista a chi desidera preparare la pizza in casa utilizzando il lievito di birra. I grani utilizzati 100% italiani sono accuratamente selezionati e sottoposti ad una macinazione leggera, allo scopo di ottenere una farina che assicuri elasticità agli impasti e tolleranza alla lievitazione. La Farina “00” Gran Mugnaio per pizza è perfetta per garantire la tenuta durante la lunga lievitazione ed è indispensabile per ottenere una pizza saporita, croccante e soprattutto digeribile. La pizza ottenuta risulta di colore dorato, profumata e di sapore caratteristico.

Gran Pizza alla napoletana

La pizza napoletana è la pizza per antonomasia. In ogni parte del mondo, anche il più remoto, quando si parla di pizza si pensa immediatamente a quella dalla pasta soffice e sottile ma dai bordi alti, tipica della città partenopea. La pizza è sinonimo di genuinità e tradizione italiana e l’originale, quella napoletana, si distingue per aspetto, consistenza e gusto ben precisi: morbida al palato e tondeggiante con bordo rialzato, il famoso “cornicione”, che deve essere ben alveolato e privo di bolle o bruciature. Nasce così il Preparato per Gran Pizza alla napoletana Molino Spadoni: realizzato con farina tipo 1 e semola rimacinata, per cucinare con facilità a casa la regina delle pizze, esaltandone peculiarità e gusto tipico della versione originale.

Gran Pinsa alla romana

Di origine molto antica, la Pinsa romana potrebbe essere definita come l’antenata della classica pizza, croccante fuori e morbida dentro. Il suo nome deriva dal latino “pinsère” che significa “pigiare, allungare”, che identifica proprio l’atto di schiacciare e allungare l’impasto. Dalla tipica forma allungata, composta da ingredienti poveri, a base di cereali misti e acqua, veniva preparata anticamente dai contadini romani che la condivano con sale ed erbe aromatiche. Nasce così il Preparato per Gran Pinsa alla romana Molino Spadoni: realizzato con farina tipo 1, farina di soia e farina di riso per realizzare in tutta facilità a casa la Pinsa alla romana.

Non tutte le farine sono uguali e il mulino Spadoni lo sa bene ecco perchè realizza diverse tipologie di farine, ognuna con caratteristiche specifiche.

6. Molino Polselli

Nasce ad Arce, in provincia di Frosinone, nella prima metà del novecento, da una piccola realtà artigiana, il Molino Polselli oggi è protagonista nel settore molitorio di qualità in Italia e leader nella produzione di farine per pane, dolci e pizza. Guidata da quasi un secolo dall’esperienza imprenditoriale di una famiglia che oggi è giunta alla terza generazione, l’azienda lavora ogni giorno per soddisfare le esigenze dei consumatori, con prodotti unici, naturali ed innovativi.

Le farine per pizza  del Molino Polselli

Super

Grazie ad un’attenta selezione delle materie prime ed ad una macinazione adatta, la Farina tipo”00″ Super è Ideale per pizza, assicura un’elevata elasticità degli impasti e una lunga tenuta in lievitazione. Studiata per offrire un prodotto da vero professionista, è indicata per chi desidera preparare la pizza in casa secondo l’antica tradizione italiana

Classica

Classica è una miscela di farine ottenute dalla macinazione di selezionati grani teneri nazionali ed esteri. Consigliata per la lavorazione ad impasto diretto, con tempi di lievitazione medi, è adatta per la preparazione della tipica pizza napoletana.

Vivace

Vivace è una farina di qualità superiore che consente di ottenere un impasto sempre estensibile e facilmente lavorabile. Consigliata per impasti a lunga lievitazione, è adatta per la preparazione sia della pizza al piatto che in teglia.

Tante altre sono le farine prodotte da questo mulino, ideali per qualsiasi tipo di preparazione, sia dolce che salata.

Le  Farine per pizza di tipo industriale

1. Barilla Farina di grano tenero

La Barilla è un’azienda italiana di famiglia che coltiva la passione per la pasta dal 1877. Produce sughi, pasta e cereali gustosi, sicuri e che contribuiscono a una dieta equilibrata sulla tavola degli italiani. La farina Barilla è una farina molto estensibile, che consente di ottenere un impasto resistente a lunghe lievitazioni, più tenace e meno soggetto a sgonfiarsi, ideale per preparare in casa pizza, pane rustico e focacce. Ha una forza W> 350 e l’11% di proteine.

Barilla Farina di grano tenero, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Ho acquistato questa farina Manitoba per le mie preparazioni di pizza e panini. La uso per la pizza come supporto per farine deboli e per la lunga lievitazione. Ha una buona granulometria sottile. È una farina commerciale, a un buon prezzo, e una discreta qualità. Arriva ben imballata, ho apprezzato il doppio sacchetto per prevenire danni o perdite. ” da Luciano

Prodotto arrivato nei tempi stabiliti ed egregiamente imballato. La farina è arrivata confezionata in singoli sacchetti di plastica per evitare che fuoriuscisse dall’involucro originale, comodo anche per riporlo evitando di sporcare i mobili. Prodotto con scadenza non ravvicinata e comprato con una buona offerta. ” da Massimiliano

Consegna perfetta, prodotto arrivato in un ottimo imballaggio. Ho scelto questa farina di tipo 0 perché più ideale per l’impasto delle pizze rispetto a la tipo 00. Il risultato è stato più che soddisfacente, rapporto prezzo/qualità buono.”da Enzo

2. Le Farine Magiche Farina per Pizza

Una farina di grano tenero tipo 1 con profumi e sapori di natura rustica, non crea grumi, ha una forza di 260 W.

Le Farine Magiche Farina per Pizza, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Ottima farina per pizza, la migliore tra le varie manitoba, semole di grano duro e mescole varie, ora uso solo la tipo 1 e il risultato è garantito.” da Marco

Trovo molto interessanti le spiegazioni sull’utilizzo della farina indicate sulla confezione. Un ottimo prodotto, la comprerò nuovamente online” da Francesca

3. Garofalo Farina di Grano Tenero

Farina di grano tenero di tipo “00”. Prodotto realizzato con i migliori materiali di qualità.

Garofalo Farina di Grano Tenero, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Farina perfetta per pizza e lievitati in genere. Forma una buona maglia glutinica senza tempi di lavorazione troppo lunghi. L’impasto resiste bene alle lunghe lievitazione senza “sgonfiarsi” quando dimentichiamo di controllare la crescita della “pagnotta”!” da Simona

Come scritto nel titolo è una farina dall’ottimo sapore e indicata per lievitazioni di medio lunga durata, circa 20/30 h massimo. Preparato sia pane che pizza e ho avuto ottimi risultati. Consiglio” da Giuseppe

4. De Cecco Farina di Grano Tenero

Questa farina di grano tenero originale italiana è una fonte di proteine ​​e fibre, facile da usare per la preparazione di pane familiare profumato, ideale per la preparazione di gustosi prodotti come pasta e pizza.

De Cecco Farina di Grano Tenero, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Come da tradizione De Cecco, farina perfetta, arrivata in tempi celeri. Confezione di buon spessore, niente buchi né insetti all’interno. Penso senza aggiunta di pesticidi vari. Si impasta in pochi minuti riesce a trattenere bene i sughi e condimenti vari, a me piace usarla per pane e pizza, con un pò di lievito gonfia e poi si stende che è un piacere. Ottima anche per fare dolci in casa, fa pochi grumi” da Laura

Per tutto ciò che si può impastare io la uso per pizza e per dolci preso in offerta e fatto la scorta. Facile da usare con la pratica confezione singola da 1 kg sigillato in busta singola che vista l’ umidità del periodo è davvero perfetto riporlo nel mobile. Mi sono trovato bene” da Lucio

Le  Farine per pizza gluten free

Le  Farine per pizza BIO

Molino Vigevano Linea Bio Pack – La nostra Scelta

Le Farine Bio del Molino Vigevano sono ricche di germe di grano vitale e fibre. Sono realizzate con ingredienti biologici, per un prodotto controllato e facile da usare e dall’aroma e gusto intenso e rustico, tipico del grano. La presenza della pasta madre Bio assicura alle pizze una maggiore digeribilità, grazie ad una maturazione completa dell’impasto.

Molino Vigevano Farina Bio, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Sapore ottimo, rende l’impasto facile da lavorare e da stendere” da Silvia

Farina Click Farina tipo 00

Un’ottima farina tipo 00 ottenuta da grano tenero BIO 100% italiano: Altamura, Puglia e Basilicata. Ideale per dolci, biscotti, pizza, focaccia e molto altro.

Farina Click Farina tipo 00, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

La farina non la conoscevo, ma solo pasta di questa marca. Invece buona ed economica anche la farina. Sicuramente la ricomprerò” da Adriana

Molini Pivetti Farina Di Grano Tenero

Una farina biologica di grano tenero tipo 0 prodotta con grano 100% italiano. Ideale per pizza e focacce, per pane e per pasta fresca.

Molini Pivetti Farina Di Grano Tenero, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

La farina 00 in questione è la mia preferita perchè ha la giusta quantità di glutine per cui l’impasto non si sgonfia (l’indice W è compreso tra 240 e 260)” da Giuliano

Bongiovanni Farina di tipo 0

Si tratta di una farina ottima per prodotti da forno dolci e salati, ha una valida panificabilità anche con lievito naturale. Il Molino Bongiovanni produce le proprie farine esclusivamente con il mulino a pietra vulcanica e tutta l’energia utilizzata è autoprodotta da fonti rinnovabili

Bongiovanni Farina di tipo 0, opinioni dai clienti Amazon che l’hanno provato:

Eccellente prodotto, dalle caratteristiche valide e anche poco caro considerato che si tratta di un prodotto biologico” da Giovanna

FAQ

Qual è la farina ideale per la pizza?

Le farine migliori per preparare la pizza sono le farine di grano tenero forti, cioè con un alto indice proteico in grado di avviare il processo di formazione del glutine, come la farina 0 e soprattutto la Manitoba.

Come Miscelare le farine per la pizza?

Basterà amalgamare un 50% di farina debole con un 50% di farina forte, in questo modo di otterrà una miscela perfetta per una pizza fragrante e digeribile.

Quale farina usare per fare la pizza digeribile?

La farina di Kamut  tra le sue tante proprietà nutritive ha anche la caratteristica di essere molto digeribile. Il Kamut è chiamato anche grano gigante, per la misura più grande e allungata dei suoi chicchi, ed è strettamente imparentato con il grano e la sua pianta appartiene alla famiglia delle graminacee.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Valeria Sorrentino

Scritto da Valeria Sorrentino

FOODTOP AMAZON ADVISOR

Sono laureta in archeologia ma da anni, ormai, mi occupo di creare contenuti per importanti testate. Adoro parlare di cibo e di moda.
Mi informo, studio, ricerco con lo scopo di conoscere a fondo un argomento e così da poter dare una mia lucida opinione. Scrivere mi arricchisce.

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cosa ne pensi?

Migliori Rum speziati - spiced rum - foodtop

I migliori Rum Speziati o Spiced Rum al mondo (2022)

Cocktail della settimana. Lili Marlene di Simone Pifferi di MAD Cocktail & Cucina a Riccione