in

Dove mangiare all’aperto a Pavia in 8 indirizzi

Mangiare all’aperto a Pavia: i ristoranti con dehors

A Pavia, anche l’amministrazione ha deciso di favorire la ripartenza della ristorazione pedonalizzando Corso Strada Nuova fino al 31 luglio. È stato sufficiente deviare le linee del trasporto pubblico, per garantire a esercenti e cittadini una fruizione migliore del corso principale del centro storico pavese, che ora ospita i dehors di bar e ristoranti, in attesa che l’attività possa riprendere anche al chiuso, a partire dal prossimo 1° giugno. Ma quali sono gli indirizzi utili per godere di un pranzo o di una cena all’aperto in città? Scopriamoli.

Mise en place da Lino a Pavia

Lino

A piazza del Lino, il dehors del progetto che vanta la supervisione di Andrea Ribaldone è tornato ad accogliere i clienti e pranzo e cena. Si riparte col menu Bistrot, in attesa di ritrovare l’intera offerta, sempre concertata dal bravo Federico Sgorbini in cucina. La carta è agile e divertente: manzo tonnato con foglie di cappero e misticanza, risotto mantecato alla clorofilla di erbette di campi con burrata e pomodoro dry, cannelloni all’uovo ripieni di ricotta e spinaci con asparagi croccanti e mandorle, costine di maiale bbq con patate al forno, chutney di peperoni e ananas. Sempre disponibili fish burger e hamburger della casa e cotoletta di vitello con maionese artigianale e dolceforte al pomodoro. Ben strutturata la carta dei vini.

Piazza del Lino, 15 – 0382 180 3920 – www.ristorantelino.com

Il dehors di Krill a Pavia

Krill

Dodici coperti in tutto, su via Volturno, per scoprire Krill nella sua versione all’aperto. La cucina del bistrot esprime l’equilibrio tra tradizione locale e spinta creativa, con l’attenzione sempre puntata sui prodotti di stagione. Tra Pisarè e fasò e bocconcini di vitello al curry con peperone dolce e patate, battuta di fassona con cipollotto brasato, Raspadura e mandorle e polipetti affogati. Di tutto un po’, con golosità. Piccola cantina piacevole e selezione di birre artigianali, anche in abbinamento con taglieri di salumi e formaggi.

Via Volturno, 46 – 0382 175 2615 – Pagina Fb

Un panino con prosciutto di suino nero e frittata da Alvolo

Alvolo Cibi di Strada

Un localino in pieno centro città che incentra la sua offerta su panini ben elaborati, a base di materie prime di qualità. Ideale per l’asporto, ma anche per fermarsi a mangiare in loco, nel piccolo dehors, per pranzo, aperitivo e cena. Le proposte cambiano ogni giorno, dal panino Dolomiti con mortandela della Val di Non, caciotta Foradori ed erbette saltate al Lardoso con lardo toscano, gorgonzola e verdure in agrodolce; o quello con prosciutto di suino nero, frittatona di agretti e cipollotto e fonduta di gorgonzola. Oltre ai panini, anche qualche piatto sfizioso, come la porchetta Bernabei servita con salsa tonnata e capperi, la trippa alla romana, la manteca con le acciughe da abbinare a un calice di vino o bollicine dell’Oltrepò (ma non solo).

Via Fratelli Marozzi, 7 – 349 492 1152 – Pagina Fb

Un piatto di trippa fritta da Infernot

Infernot

Enoteca con cucina, dal 2011 il locale di Manlio Manganaro è un punto di riferimento per chi ama i vini naturali. Ma solo dal 2019 Infernot propone anche un menu agile, con ricette della tradizione lombarda (come i mondeghili con salsa verde, o lo stracotto) e ispirazioni mediterranee, dovute alle origini paterne siciliane. Pochi i tavoli all’esterno, per fermarsi a pranzo e cena. Ampia la scelta alla mescita e in bottiglia.

Via Mascheroni, 48 – 348 466 8519 – Pagina Fb

Il dehors dell'Osteria della Malora a Pavia

Osteria della Malora

Al riparo dei gazebi aperti allestiti su via Milazzo, i clienti dell’Osteria della Malora possono mangiare a pranzo e cena. La cucina è tradizionale, dal patè di fegato d’anatra con composta di cipolle al risotto con asparagi e Raspadura, al petto di faraona farcita con patate. Ma nella storia del locale c’è anche un risotto alla Bonarda con salsiccia, omaggio a Mario Soldati. E per dessert semifreddo alla nocciola o salame di cioccolato.

Via Milazzo, 79 – 0382 34302 – Pagina Fb

Il risotto di Ressi a Pavia

Ressi

Una piccola trattoria elegante a pochi metri dall’orto botanico di Pavia. Si mangia ai tavoli allestiti lungo via Ressi, lontano dal movimento del centro cittadino, sotto le mura di quelli che furono i giardini antichi di re Teodorico. A gestione familiare da oltre 50 anni, il ristorante propone i classici della gastronomia pavese, ma anche proposte più creative (e un menu degustazione a 45 euro). Così il risotto viene ripensato nell’incontro tra Carnaroli, cernia, zafferano e crema all’arancia con aneto, ma si può optare anche per degli agnolotti del plin con ragù bianco di vitello o per le costolette di agnello marinate alle erbe.

Via Adeodato Ressi, 8 –  320 1883636 – www.trattoriaressi.com

Chiusura dei ravioli

Antica Osteria del Previ

Una vecchia osteria sulle rive del Ticino, non lontano dal Ponte Coperto, per provare la cucina regionale. Si parte con i salumi d’oca e lo sformatino di verdure, per proseguire con un risotto o i cappellacci ripieni di carne al burro e salvia. E per secondo un classico arrosto di noce di vitello, servito con porri e pancetta, ma anche la scaloppa di storione alla Borgo. Dehors aperto a pranzo e cena.

Via Milazzo, 65 – 0382 26203 – www.anticaosteriadelprevi.it

La Torre degli Aquila

Proprio in Corso Strada Nuova, la Torre degli Aquila è un’osteria con cucina che può disporre di qualche tavolo allestito in modo grazioso su strada. Il locale prende il nome dalla torre medievale che lo ospita, non distante del celebre Ponte Coperto sul Ticino. La cucina è ispirata e ingredienti e tradizioni del territorio, quindi non manca mai il risotto, realizzato con gli ingredienti del mercato, secondo disponibilità del giorno. Tra i secondi il petto d’anatra con prugne e la costoletta di maiale alla milanese.

Corso Strada Nuova, 20 – 338 969 3057 – www.latorregliaquila.it

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per la scelta del prodotto migliore. Un saluto!

Cosa ne pensi?

Written by redazione

Salsiccia lucana: ricette, storia e varianti

Il 21 maggio è la Giornata internazionale del tè. Dove si produce in Italia