in

Destinazione Puglia: 8 masserie da scoprire, tra sapori autentici e natura

 

La Puglia è una delle Regioni più apprezzate e visitate d’Italia. Merito del mare cristallino e delle spiagge, delle splendide falesie, dei trulli e dei muretti a secco, circondati da ulivi secolari, ma non soltanto. È un territorio, infatti, che offre molto anche dal punto di vista culturale ed enogastronomico. Non c’è che l’imbarazzo della scelta su cosa portare con sé da una vacanza in Puglia tra taralli, burrata, caciocavallo, pasta fresca, olio e vino di altissima qualità.

Altrettanto interessante e ricca è la proposta gastronomica in loco e, negli ultimi anni, è cresciuta l’attenzione e la qualità delle molte masserie dell’entroterra. Si tratta di strutture antiche che servivano a ospitare persone, animali e provviste per gli agricoltori dell’Italia Meridionale. A partire dagli anni Novanta del Novecento, però, molti proprietari hanno iniziato a restaurarle per allestire agriturismi con ristoranti e b&b e oggi sono diventate una tappa must delle vacanze pugliesi. Per questo abbiamo selezionato 8 indirizzi dove mangiare in masseria in Puglia da provare, spaziando in tutta la Regione nelle zone dove le masserie sono più diffuse, tra le provincie di Bari, Brindisi, Lecce, in Capitanata e nella Valle d’Itria!

Dove mangiare in masseria in Puglia: 8 indirizzi per un’esperienza autentica

“Masserizie” è un termine che indica suppellettili, mobili, attrezzi agricoli vari, ma anche depositi e granai. Da qui il nome “masseria”, che richiamava storicamente un gruppo di case e strutture in pietra con scopo agricolo. Introdotte nell’Italia Meridionale a partire dal XVI secolo, frutto della colonizzazione borbonica, si sono diffuse anche successivamente e hanno continuato a crescere. Soprattutto in alcune zone della Puglia, le famiglie più abbienti hanno iniziato a considerarle come luoghi di villeggiatura per allontanarsi dalla confusione della città. Così le masserie sono state ampliate e hanno in un certo senso anticipato la funzionalità odierna.

KamilloK/shutterstock.com

Oggi, infatti, è un tipo di struttura ricettiva e agrituristica molto apprezzata, in particolare dal turista che ama la tranquillità e dall’appassionato di prodotti tipici. Nelle masserie si può soggiornare, ma spesso anche semplicemente fermarsi per una cena speciale, generalmente all’insegna dei prodotti e dei sapori autentici che il territorio circostante sa offrire. Ecco, dunque, i nostri consigli  per mangiare in masseria in Puglia, privilegiando strutture che permettono di pranzare e cenare all’aperto. Il nostro consiglio è di contattare sempre il locale, informarsi sulle richieste e misure di sicurezza che, vista la pandemia, potrebbero cambiare: restare aggiornati sull’evoluzione delle normative è dunque fondamentale per potersi godere un’esperienza unica!

Masseria Moroseta (Contrada Lamacavallo, s/n, Ostuni BR)

Partiamo da Ostuni, la città bianca conosciuta in tutto il mondo, dove si trova la Masseria Moroseta. Immersa in un uliveto di 5 ettari, questa struttura offre sia cucina che b&b. È possibile prenotare anche solo la cena, curata dalla chef Giorgia Eugenia Goggi che costruisce un percorso gastronomico a partire dalle produzioni a cm zero a cui affiancare materie prime biologiche del territorio.

masseria moroseta

masseriamoroseta/facebook.com

Masseria Bagnara (SP125, Marina di Lizzano TA)

Ci spostiamo in provincia di Taranto per fare tappa alla Masseria Bagnara, affascinante struttura storica con spa. Dotata anche di bar e cantina dedicati, il ristorante propone una cucina tradizionale pugliese rivisitata e resa contemporanea. Gli ingredienti semplici e locali sono assoluti protagonisti.

Tenuta Monacelle (Strada Viale Monacelle, 70043 Monopoli BA)

Un’altra zona storica di masserie è la Valle d’Itria dove si trova la Tenuta Monacelle, una ampia struttura che offre al visitatore esperienze e servizi di altissima qualità. Il ristorante Ciliegeto ha la particolarità di essere ricavato da alcuni trulli addossati tra loro. La pietra calcarea è protagonista di un ambiente unico dove assaggiare la cucina del territorio.

Masseria Potenti (Contrada Potenti, snc, 74024 Manduria TA)

La masseria Potenti è il sogno realizzato di Maria Grazia, Paolo, Chiara e Walter, una famiglia dalle solide radici pugliesi, ma che “vive a Nord profumando di Sud”, come loro stessi raccontano di sé. D’estate, a Manduria, si può soggiornare, ma anche semplicemente cenare nel ristorante della masseria. Natura e territorio sono protagonisti nel piatto, gustati in un’atmosfera di totale relax.

masseria potenti

masseria.potenti /facebook.com

Masseria Torre Maizza (Contrada Coccaro 72015, Savelletri BR)

Negli spazi che un tempo ospitavano la stalla e gli animali, oggi si trova il Ristorante Carosello, ovvero l’ambiente principale dedicato alla gastronomia della Masseria Torre Maizza di Savelletri, in provincia di Brindisi. I piatti della tradizione sono rivisitati e arricchiti grazie alla esperienza di chef Nicola Lenoci, del suo team e del Director of Food Fulvio Pierangelini. Il luogo ideale per una cena esclusiva, da ricordare a lungo.

Masseria Il Frantoio (Strada Statale 16, km 874, 72017 Ostuni BR)

Torniamo a Ostuni per fermarci a cena alla Masseria Il Frantoio. Qui il ristorante propone una cucina autenticamente pugliese, semplice all’apparenza, ma preparata con amore e passione scegliendo ingredienti stagionali e locali. Ogni giorno la proposta può cambiare, in virtù di ciò che il territorio – compreso quello dell’azienda agricola e l’agrumeto seicentesco – ha da offrire.

masseria il frantoio

MasseriaIlFrantoio/facebook.com

Masseria Stali (Via Vicinale, Via Cisterna Vecchia, 8, 73010 Caprarica di Lecce LE)

A pochi chilometri da Lecce troviamo la Masseria Stali, un’ampia azienda agricola di 270 ettari che produce cereali, verdure, olio e vino. Oltre al pernottamento, troviamo qui una fattoria didattica e un interessante ristorante: gli ingredienti sono spesso autoprodotti e valorizzati con semplicità.

Borgo Egnazia (Strada Comunale Egnazia 72010, Savelletri BR)

Concludiamo il nostro percorso tra le masserie pugliesi con un indirizzo da grandi occasioni: il Ristorante Due Camini della masseria Borgo Egnazia a Savelletri. In una struttura di lusso e charme, questo locale propone una cucina profondamente mediterranea e contemporanea allo stesso tempo. Opera di Domingo Schingaro, chef barese con grande esperienza internazionale, che qui propone la Puglia nel piatto con personalità.

Avete anche voi in programma una vacanza in Puglia? Scriveteci nei commenti le vostre masserie preferite!

Leggi anche

  • Sapori d’estate, sapori di mare: dove mangiare il pesce in Riviera (secondo noi)

L’articolo Destinazione Puglia: 8 masserie da scoprire, tra sapori autentici e natura sembra essere il primo su Giornale del cibo.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per la scelta del prodotto migliore. Un saluto!

Cosa ne pensi?

Written by redazione

Tramezzini, farinata, gofri: alla ricerca del miglior street food piemontese

A Mammaròssa: riparte il progetto Quote di Franco Franciosi