in

Come fare le chips di frutta, uno snack sano e genuino per ogni stagione

 

Se siete alla ricerca di uno snack sfizioso, ma che sia al tempo stesso leggero, salutare e anche comodo da portare in giro, da mangiare come spuntino tra un pasto e l’altro, siete nel posto giusto. Vi abbiamo già dato delle indicazioni per realizzare le chips di verdure, ottime sia come stuzzichino che come “spezzafame”, e oggi riprendiamo il discorso concentrandoci sulle chips di frutta, ideali per chi, come me, passa molto tempo fuori casa e ha bisogno di sgranocchiare qualcosa di sano e nutriente, ma senza rinunciare al gusto. Ma prima delle ricette, vi lascio qualche suggerimento!

Come fare le chips di frutta: tutto quello che c’è da sapere

Dopo avervi dato delle indicazioni sulle tipologie di cottura da usare per realizzare le chips di verdure, spiegando che, oltre al forno, è possibile realizzarle anche al microonde, con l’essiccatore e fritte, questa volta ci concentriamo su come fare gli stessi snack a base di frutta, partendo da quale scegliere, come tagliarla e soprattutto come conservarla.

Lithiumphoto/shutterstock.com

Quale frutta scegliere?

Frutta dalla polpa soda, come mele, banane, ananas, si prestano sicuramente a una cottura più rapida. Non per questo dovete eliminare altri tipologie. Se avete scelto di usare, ad esempio, le pesche o le fragole, che tendono a “sfaldarsi”, dovrete semplicemente avere l’accortezza di prolungare un pochino i tempi di cottura. Per ogni varietà, comunque, sarà opportuno scegliere frutti non troppo maturi.

L’importanza del taglio

Quello che di bello hanno le chips è l’effetto scronch. Per ottenere la croccantezza è importante tagliare la frutta a fettine molto sottili. Con alcune tipologie, come mele o banane, è preferibile usare la mandolina, per farle tutte alla stessa altezza. In altri casi, come le fragole, più morbide e che per questo tendono a spappolarsi, è opportuno usare un coltello a lama liscia. Ricordate sempre che, appena tagliata, la frutta a pasta bianca, come mela, pera o banana, tende a ossidarsi: tagliatela proprio appena prima di iniziare a cuocerla per evitare che annerisca.

Come conservare le chips di frutta?

Indubbiamente le chips appena fatte sono più buone, e per questo il mio suggerimento è di prepararne un poco alla volta, di modo da averle sempre croccanti. Ma se state pensando di aumentare la quantità proprio per avere sempre a portata di mano uno spuntino sano, in quel caso è indispensabile conservarle in un contenitore di latta con chiusura ermetica, senza comunque superare i due giorni. Per portarle in giro, prediligete sacchetti alimentari con chiusura ermetica o altri contenitori con coperchio e idonei a contenere alimenti.

Chips di frutta: 6 ricette per farle in casa

Dopo aver visto delle indicazioni generali per fare le chips di frutta, ecco qualche idea per farle in casa. E per venire incontro alle esigenze di tutti, vi propongo due ricette al forno, due al microonde e due con l’essiccatore, adatte per ogni stagione!

Chips di banane al forno

Vi abbiamo già spiegato quanto le banane facciano bene. Ecco perché vi propongo questa ricetta per gustare questo frutto in modo diverso dal solito, realizzando delle chips al forno.

banana chips

Brent Hofacker/shutterstock.com

Ingredienti per 2-3 persone

  • 2 banane
  • 1 limone

Procedimento

  1. Sbucciate le banane e tagliatele a rondelle.
  2. Sistematele su una placca rivestita di carta da forno e irroratele con il succo del limone, per evitare che anneriscano.
  3. Portate il forno alla temperatura di 75 °C e fate cuocere per 30 minuti, quindi estraete, girate delicatamente tutte le fettine e proseguite per altri 30 minuti. I tempi di cottura potrebbero variare in base al vostro forno.
  4. Spegnete e lasciatele raffreddare completamente, quindi trasferitele in una ciotola e servitele.

Chips di pesca al forno

Anche questa ricetta, perfetta per un profumato snack estivo, prevede la cottura in forno. Lo zucchero a velo è solo un suggerimento per dargli un tocco di golosità in più, perché questa tipologia di frutta è già molto dolce e non ha bisogno di altro.

pesca chips

Lazhko Svetlana/shutterstock.com

Ingredienti per 2-3 persone

  • 2 pesca
  • q.b di zucchero a velo (facoltativo)

Procedimento

  1. Scegliete delle pesche non eccessivamente mature, ma un po’ sode. Lavatele bene, eliminando il nocciolo.
  2. Tagliate in fette sottili, più o meno uguale. Disponete la frutta su una teglia rivestita di carta antiaderente.
  3. Portate il forno alla temperatura di 120 °C e fate cuocere per un’ora, girando a metà cottura. In base alla potenza del vostro forno e allo spessore della pesca, potrebbe essere necessario prolungare la cottura di qualche minuto per ottenere un maggior grado di croccantezza.
  4. Fate raffreddare e, se vi piace, aggiungete dello zucchero a velo, oppure conservatele in una scatola di latta per 1-2 giorni.

Chips di fragole con essiccatore

In questo caso il nostro suggerimento è quello di utilizzare un essiccatore, ma ovviamente la stessa ricetta potrà essere realizzata con il microonde o con il forno tradizionale. Unica raccomandazione: utilizzate frutta di ottima qualità e non eccessivamente matura.

fragole chips

Lunov Mykola/shutterstock.com

Ingredienti per 2-3 persone

  • 1 kg di fragole

Procedimento

  1. Lavate accuratamente le fragole e privatele del picciolo. Tagliatele in fettine più o meno regolari e adagiatele nei vassoi dell’essiccatore.
  2. Una volta sistemata tutta la frutta potete impostare una temperatura a 60° e lasciare essiccare per circa 6-8 ore, prolungando qualora si voglia ottenere un miglior effetto croccante. La durata dell’essiccazione potrebbe variare in base alla grandezza delle fragole.

Chips di ananas con essiccatore

Tra le tipologie di frutta che si possono essiccare, una particolarmente gustosa è l’ananas. Poiché ricca di acqua, sarà opportuno tagliare le fette non troppo alte e, in generale, cercare di averle tutte della stessa altezza, per uniformare la cottura che, in questo caso, avviene in essiccatore.

ananas chips

Volha Suhakova/shutterstock.com

Ingredienti per 2-3 persone

  • 1 ananas
  • zucchero di canna (facoltativo)

Procedimento

  1. Per prima cosa eliminate il pennacchio dell’ananas e procedete a sbucciarlo stando attenti a non farvi male.
  2. Una volta che sarà completamente privo di corazza, affettate in fette di mezzo centimetro di altezza. Disponetele sulle griglie dell’essiccatore e impostate la temperatura a 50 ° per un tempo che può variare dalle 8 alle 10 ore.
  3. I tempi potrebbero variare in base allo spessore delle fette e sarà necessario prolungare qualora non si sia raggiunta la croccantezza desiderata. Fate raffreddare e servite.

Chips di mela al microonde

Mela e limone: solo due ingredienti per questo snack pomeridiano davvero goloso ma anche salutare perché non si aggiungono altri zuccheri a quelli già contenuti nella frutta stessa.

mele chips

Brent Hofacker/shutterstock.com

Ingredienti per 2-4 persone

  • 2 mele
  • succo di limone

Procedimento

  1. Lavate le mele con acqua corrente e tagliatele a fettine molto sottili, quindi irroratele con il succo di un limone, mescolate il tutto e lasciatele insaporire per qualche minuto.
  2. Scolate le mele e disponete le fettine su una teglia rivestita con carta da forno. Azionate il microonde alla massima potenza per due minuti. In base allo spessore della frutta potrebbe essere necessario prolungare la cottura. Azionate ancora per 30 secondi e, se occorre, altri trenta, fino a raggiungere la croccantezza desiderata.
  3. Togliete le fettine dal forno, fatele raffreddare e servitele.

Chips di arancia al microonde

Anche le arance si prestano a essere essiccate e, se utilizzate quelle biologiche, non sarà necessario sbucciarle.

arance chips

LY photographer/shutterstock.com

Ingredienti per 2-3 persone

  • 2 arance biologiche non trattate

Procedimento

  1. Lavate molto bene le arance e asciugatele accuratamente. Tagliatele in fettine di 2-3 millimetri e sistematele su una teglia adatta.
  2. Azionate il forno a microonde alla potenza di 750w per 5 minuti, girando a metà cottura e prolungando la cottura di 30 secondi in 30 secondi, qualora non si sia raggiunta la croccantezza desiderata.

Cosa ne pensate di questi suggerimenti per fare le chips di frutta? Anche voi siete amanti di questi snack sani?

Leggi anche

  • Fruit leather: tutti i segreti per realizzare la “pelle di frutta”

L’articolo Come fare le chips di frutta, uno snack sano e genuino per ogni stagione sembra essere il primo su Giornale del cibo.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per la scelta del prodotto migliore. Un saluto!

Cosa ne pensi?

Written by redazione

Guida Street Food 2022. Tutti i premiati

Carpaccio: 9 ricette di chef Hiro con carne, pesce, frutta e verdura