in

Come portare in tavola la rana pescatrice con la pasta, al forno, in padella e in umido

 

Se state cercando un pesce dal gusto delicato e dalle poche spine, la rana pescatrice è quel che fa per voi. Nota anche come “coda di rospo”, è una tra le specie ittiche più pregiate reperibili in questo mese. Probabilmente i termini “rana” e “rospo” sono riferiti all’aspetto che, effettivamente, non è particolarmente attraente. Ma se la testa grossa e i denti aguzzi potrebbero non convincervi, il suo sapore vi conquisterà. Questo pesce, infatti, si presta benissimo per preparare sughi e secondi piatti particolari, adatti anche ai più piccoli di casa. Ma se non avete idee su come cucinare la rana pescatrice, nessun problema: siete nel posto giusto. Dopo aver visto velocemente come si pulisce, infatti, oggi vi propongo delle ricette per prepararla al forno, in padella e in umido, e per accompagnare anche un gustoso primo piatto!

Come pulire la rana pescatrice

Al mercato è facile trovarla già pulita e spellata, ma se invece l’avete acquistata intera non sarà difficile prepararla. Vediamo come:

  • prima di tutto eliminate le pinne laterali con un paio di forbici.
  • Poi incidete la parte della pancia, eviscerandola.
  • Infine, praticate un taglio all’altezza della spina dorsale e tirate via la pelle.
  • A questo punto, vi troverete una sorta di triangolo spellato e pulito che dovrete solo sciacquare sotto l’acqua corrente prima di procedere alla cottura.

Mironov Vladimir/shutterstock.com

Come cucinare la rana pescatrice: 4 ricette da portare in tavola

Abbiamo già parlato di rana pescatrice, proponendovi 8 ricette sfiziose dei nostri utenti per portarla in tavola. Oggi riapriamo l’argomento e vediamo quattro ricette per cucinarla in quattro modalità diverse: con la pasta per un primo diverso dal solito, gratinata al forno, in padella e in umido.

Fettuccine con rana pescatrice 

Mi è capitato di aver cucinato del pesce in eccesso e averlo utilizzato il giorno dopo per condire una pasta. Altre volte, invece, preparo direttamente il condimento, perché trovo che sia un ottimo modo per realizzare un primo piatto di pesce, come queste fettuccine con rana pescatrice. Mai pensato a un abbinamento del genere?

fettuccine rana pescatrice gamberetti

Foodio/shutterstock.com

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g di fettuccine fresche
  • 400 g di rana pescatrice già spellata
  • 200 g di gamberetti
  • 2 spicchi di aglio
  • 100 ml di vino bianco
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio extravergine di oliva
  • un ciuffetto di prezzemolo

Procedimento

  1. Per prima cosa occupatevi della pulizia dei gamberetti: eliminate le teste, rimuovete il carapace, ossia la “corazza” dei crostacei, e aiutandovi con un coltellino o con uno stuzzicadente, rimuovete l’intestino, ossia il filetto che vedete sul dorso.
  2. Tagliate la rana pescatrice in pezzi di circa tre centimetri.
  3. Prendete una padella dal fondo antiaderente, meglio che con bordi alti, così il vapore formerà un sughetto che renderà speciale il piatto. Fate rosolare due spicchi di aglio, poi eliminateli.
  4. Adagiate la rana pescatrice e fate cuocere a fiamma media per qualche minuto, quindi unite i gamberetti e proseguite per altri cinque minuti.
  5. Sfumate con il vino bianco e, quando sarà evaporato, aggiungete sale, poi spegnete e lasciate riposare con coperchio sollevato a metà.
  6. Cuocete le fettuccine in abbondante acqua salata, scolatele molto al dente conservando un po’ di acqua di cottura. Fatele mantecare insieme al pesce e, se occorre, diluite. Aggiungete prezzemolo fresco e impattate.

Rana pescatrice gratinata al forno 

Il pesce al forno mi piace molto, ma a volte si corre il rischio che diventi un po’ secco. In questa ricetta vi lascio un consiglio per ovviare a questo problema: la rana pescatrice viene condita prima di essere panata, con un pangrattato insaporito con un po’ di aglio e scorzetta di limone. La cottura in forno, infine, rende il piatto leggero e gustoso.

rana pescatrice al forno

Manoph/shutterstock.com

Ingredienti per 2 persone

  • 2 code di rospo
  • 150 g di pangrattato
  • 1 ciuffetto di prezzemolo
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 limone (scorza)
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. Chiedete al vostro pescivendolo di fiducia di spellare già la rana pescatrice (o in caso contrario, seguite le indicazioni che vi abbiamo dato sopra). Sistemate un piano di lavoro e fate dei piccoli taglietti. Sbucciate e tagliate l’aglio in lamelle, mettendone qualcuna nelle incisioni del pesce, per farlo insaporire. Massaggiatela con sale e un goccino di olio e lasciate riposare.
  2. Nel frattempo in una ciotola mettete il pangrattato, un pizzico di sale, il prezzemolo tritato finissimo, il resto dell’aglio in lamelle e la scorza di limone grattugiata. Mescolate e lasciate insaporire per 15 minuti.
  3. Preriscaldate il forno a 180 °C. Prendete una teglia e rivestitela con carta antiaderente. Eliminate l’aglio dal pesce e dal pangrattato. Ungete ancora un po’ la superficie della rana pescatrice, quindi impanatela bene. Fate questo passaggio due volte, poi sistematela nella teglia.
  4. Versate ancora un filo d’olio e fate cuocere per circa 30 minuti, spostando la manopola del forno sul grill per gli ultimi 5 minuti, per fare in modo che si formi una crosticina dorata. Spegnete il forno, fare riposare per qualche minuto e poi servite caldo.

Rana pescatrice in padella 

La rana pescatrice è molto delicata, per questo è opportuno muoverla il meno possibile una volta messa in padella. Coprendola il vapore provvederà alla cottura in maniera omogenea, senza correre il rischio di sfaldarla.

rana pescatrice in padella

BearFotos/shutterstock.com

Ingredienti per 2 persone

  • 2 filetti di rana pescatrice già puliti
  • 3 cucchiai di farina
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio extravergine
  • q.b. di limone
  • un rametto di prezzemolo

Procedimento

  1. Preparate i filetti di rana pescatrice, lasciandoli fuori dal frigo per almeno un quarto d’ora. Tamponateli con carta assorbente da cucina e infarinateli su entrambi i lati.
  2. Fate scaldare l’olio in una padella antiaderente e unite i filetti di pesce. Salate e chiudete con un coperchio, senza mai girarli per evitare che si sfaldino. Aggiungete se occorre un goccino di acqua, quel tanto che basta per creare la giusta umidità.
  3. Fate cuocere per 10 minuti aggiungendo in ultimo un pochino di succo di limone. Spegnete, lasciate riposare un paio di minuti quindi servite caldo.

Rana pescatrice in umido

Questa che vi presento è una delle mie ricette preferite per portare in tavola la rana pescatrice: con pachino e olive in umido!

Ingredienti per 2 persone

  • 2 filetti di rana pescatrice già puliti
  • 150 g di pomodorini
  • 2 cucchiai di olive nere
  • 2 spicchi di aglio
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di origano

Procedimento

  1. Insaporite la rana pescatrice con sale e olio e lasciatela riposare. Lavate e tagliate i pomodorini a metà.
  2. Nel frattempo in un’altra padella mettete olio e aglio, eliminatelo quando sarà dorato. Mettete il pesce e unite anche i pomodorini. Salate e pepate e aggiungete un po’ di origano.
  3. Fate cuocere per 8-10 minuti, tenendo coperto. A cottura quasi ultimata aggiungete le olive nere. Aggiustate se occorre di sale e impiattate. Servite la rana pescastrice in umido caldo.

Cosa ne pensate della rana pescatrice? C’è una ricetta che vi stuzzica più delle altre?

Leggi anche

  • 10 salse perfette per accompagnare i piatti a base di pesce

L’articolo Come portare in tavola la rana pescatrice con la pasta, al forno, in padella e in umido sembra essere il primo su Giornale del cibo.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Gambero Rosso

Scritto da Gambero Rosso

Gambero Rosso è la piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food italiani. Offre una completa gamma di servizi integrati per il settore agricolo, agroalimentare, della ristorazione e dell’hospitality italiana che costituiscono il comparto di maggior successo con un contributo rilevante per la crescita costante dell’economia.

Cosa ne pensi?


Notice: Undefined index: date_publication in /home/foodtopi/public_html/wp-content/themes/bimber/includes/post-template.php on line 1166

Frutta e verdura di stagione di febbraio: i prodotti da comprare

Don Pasquale del Maalot, il ristorante con un hotel intorno