in

LoveLove WOWWOW Carino!Carino!

Ca’ del Bosco: Prezzo, Storia e Vini della cantina simbolo della Franciacorta

Ca’ del Bosco vini franciacorta

Ca’ del Bosco: Prezzo, Storia e Vini della cantina simbolo della Franciacorta

Se stai cercando informazioni su Ca’del Bosco, sei arrivato nel posto giusto! In questo post scopriremo tutto su questo brand, su questa cantina, conosceremo i vini Ca’ del Bosco, con recensioni e prezzo! Conosciamolo insieme: origini, produzione, territorio e prezzi.

Azienda vinicolaCa’ del Bosco
UveChardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco
RegioneItalia / Lombardia / Brescia / Erbusco
Stili vinicoliFranciacorta

Quando pensi ad un territorio che ha costruito il suo successo attraverso la passione e l’eccellenza nella produzione di vini non puoi non pensare a quel pezzo di terra compresa tra i dintorni di Brescia ed il Lago d’Iseo che è Franciacorta

E parte di questo successo si deve proprio alle cantine Ca’ del Bosco Franciacorta, testimonial d’eccezione delle bellezze di questo territorio e capace di conquistare gli appassionati di tutto il mondo. 

Il tutto grazie alla infaticabile e continua ricerca della qualità, alla sperimentazione ed alla passione, nonché alla lungimiranza dei fondatori, in particolare di Maurizio Zanella, presidente e fondatore di Ca’ del Bosco

Ma ora conosciamo meglio le caratteristiche dei vini e come è nata questa storica cantina.

Ca’ del Bosco: l’eccellenza vinicola

Ca’ del Bosco è un’azienda vitivinicola divenuta negli anni un’eccellenza e massima espressione del Made in Italy e di un territorio meraviglioso, Franciacorta, di cui è diventata ormai portabandiera nel mondo. 

La cantina è nata a Erbusco, in provincia di Brescia, e fa parte del Consorzio per la tutela del Franciacorta. 

Oggi Ca’ del Bosco può vantare oltre 248 ettari per la produzione di uva da vino per ben 1,8 milioni di bottiglie. 

La cantina è famosa soprattutto per i suoi spumanti Franciacorta, che possono competere anche con i migliori Champagne.

La storia di questo successo imprenditoriale nel segno del Made in Italy è comunque abbastanza recente, così come quello del Franciacorta in generale.

Scopriamo allora le tappe di tale trionfo.

La Storia e le origini di Ca’ del Bosco

La suggestiva storia dell’azienda Ca’ del Bosco ha inizio nel 1968 in una piccola “ca’ del bosc” immersa in un fitto bosco di castagni che è diventata nel tempo una delle più moderne ed affascinanti cantine italiane! 

Questa casa di campagna venne acquistata da Annamaria Clementi, ad Erbusco, con boschi e vigneti. 

Ma la favola del Ca’ del Bosco nasce grazie al figlio di Annamaria, Maurizio Zanella, che ispirato da un viaggio in Francia, nella Champagne visitando le famose maisons, decise di produrre vino spumante di qualità, spinto da un unico principio: la ricerca dell’eccellenza e  della materia prima di pregio.  

Agli inizi degli anni ‘70, Maurizio diventa il precursore della valorizzazione del Franciacorta nel mondo. 

A questo punto diventa importante conoscere qualcosa in più sul Franciacorta.

Franciacorta: vini e territorio

Per comprendere cosa sia la Franciacorta partiamo dal localizzarla per bene nello stivale. 

Si tratta di una meravigliosa zona collinare situata in Lombardia, tra Brescia e l’estremità meridionale del Lago d’Iseo. Sono 19 i comuni che rientrano in questa zona

L’origine del nome Franciacorte è antica ma anche molto dibattuta. La versione più riconosciuta è che derivi dal latino “francae curtes”, ossia comunità esenti da dazi e tributi, come lo erano quelle dei monaci benedettini insediate nell’Alto Medioevo in questa zona.

La zona geografica è però visceralmente collegata al mondo del vino. Dal punto di vista enologico quindi cos’è il Franciacorta?

Si tratta di un vino spumante (di qualità) prodotto esculisvamente nella zona precedentemente indicata utilizzato uve di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot bianco

Inoltre viene prodotto in tre tipologie: Franciacorta, Franciacorta Satèn e Franciacorta Rosé. Esistono infine produzioni di Millesimato e Riserva.

Pertanto non è né uno champagne, né un prosecco; errori che qualcuno ogni tanto commette. 

Caratterizzazione del Franciacorta è il tipo di spumantizzazione; viene utilizzato il metodo classico (o Champenoise) che prevede la rifermentazione in bottiglia con l’introduzione degli zuccheri e dei lieviti. Ecco le bollicine!

Il legame con il mondo del vino è antico ma il successo è piuttosto recente. É stata comunque tra le prime regioni ad ottenere la DOC, nel 1967. La denominazione DOCG invece arriva nel 1995, mentre nel 2008 anche quella DOC per il vino fermo Curtefranca. 

La Franciacorta non poteva diventare altro che uno dei territori italiani più riconosciuti per le eccellenze in campo enologico. E Ca’ del Bosco ne è la punta di diamante! 

Ma cosa ha reso questa cantina il punto di riferimento di un intero territorio? Scopriamolo conoscendo la cantina ed il cosiddetto Metodo Ca’del Bosco.

La Cantina e la produzione: il Metodo Ca’del Bosco

La posizione di eccellenza della cantina è stata raggiunta negli anni grazie all’impegno, alla passione e soprattutto alla visione del suo fondatore, Maurizio Zanella, che ha saputo riconoscere i valori e le qualità del territorio ed esaltarle nei suoi vini trasformando “una casa in un bosco di castagni” in una delle più moderne e avanzate cantine. 

Fin dalla sua nascita la cantina è stata pensata e sviluppata con la visione di diventare una cantina super moderna ma mantenendo un aspetto romantico, artistico e di legame e rispetto del territorio. 

Ad oggi sono quasi 250 gli ettari coltivati ma ogni vitigno viene curato nei minimi dettagli e viene trattato in maniera differenziata nel rispetto di ogni terroir rispettandone le singole peculiarità. 

Inoltre i vitigni sono stati tutti ristrutturati con una non elevata densità di impianto utilizzando un regime agronomico a basso impatto ambientale. La sostenibilità ambientale è uno dei valori fondanti della cantina infatti è stata avviata una conversione al biologico dei propri terreni.  

Oltre alla sostenibilità ambientale l’altro valore fondante è la qualità, intesa sia qualità delle materie prime che qualità della lavorazione, dei macchinari e delle procedure.

La cantina ha infatti elaborato uno specifico metodo di lavorazione del frutto, il cosiddetto Metodo Ca’ del Bosco

Secondo questo metodo le uve, raccolte rigorosamente a mano, vengono classificate e raffreddate. Ogni grappolo viene selezionato per passare alle esclusive “terme degli acini”: un sistema di lavaggio e idromassaggio dei grappoli che passano per 3 vasche di ammollo ed infine in un tunnel di asciugatura. A questo punto avviene la pigiatura, realizzata in assenza di ossigeno; dopo la pigiatura tutti i mosti dei vini base fermentano in serbatoi termo condizionati. Tutto è studiato nei dettagli: i mosti e i vini vengono trasportati attraverso serbatoi “volanti” che permettono il travaso per gravità, senza pompe meccaniche quindi. 

Nelle cantine sotterranee silenzio, oscurità, umidità e temperature costanti naturalmente si occupano della fermentazione dei vini in bottiglia, della maturazione nelle botti di rovere francese e dell’affinamento. 

La riduzione all’essenziale è una peculiarità dell’azienda. Così come la predisposizione al Bello. Architettura semplice, vetro e acciaio cromato, caratterizzano la struttura della cantina che lasciano spazio anche ad un’area dedicata all’arte ed alla scultura con pezzi di artisti italiani ed internazionali collezionate dal fondatore, Maurizio Zanella. Le opere presenti sono espressione del connubio fra arte e vino, con l’idea di Zanella che tale connubio possa creare un cerchio magico ed una continua fonte di ispirazione.

Vini Ca’ del Bosco: prezzi, gamma e opinioni

I vini di Ca’del Bosco sono caratterizzati da un’eleganza fuori dal comune e dalla spiccata personalità grazie alla pienezza del frutto, ai profondi aromi ed all’armonia degli ingredienti nelle misurazioni. 

Conosciamo allora la gamma di vini ed i loro prezzi!

Partiamo dall’apprezzatissimo Ca’ del Bosco Franciacorta Cuvée Prestige, uno dei più famosi della casa vinicola. La sua ricetta nasce nel 2007 da uve Chardonnay (oltre l’80%), Pinot nero (intorno al 15%) e Pinot bianco (intorno al 5%) con ben 25 mesi di affinamento sui propri lieviti. 

L’uva viene accuratamente selezionata e vinificata secondo il Metodo Ca’del Bosco, che abbiamo raccontato in precedenza.

Ne deriva un Franciacorta classico, dal sapore equilibrato, piacevolmente fresco e acidulo. Perfetto per ogni occasione. Unico!

Abbiamo selezionato per voi i vari formati: 0,75 e Magnum da 1,5 L. Ed anche il Rosè!

– Ca’ del Bosco Franciacorta Cuvée Prestige (75 cl) –

– Ca’ del Bosco Franciacorta Cuvée Prestige (Magnum 1,5 Litri) –

– Ca’ del Bosco FranciacortaCuvée Prestige Rosè –


La linea dei vini continua con le riserve dedicate alla capostipite Annamaria Clementi; pertanto solo il meglio delle uve selezionate per onorare al meglio colei che ha iniziato la leggenda di questa casa vinicola. 

La vinificazione è meticolosa e l’affinamento lunghissimo: almeno sette anni di affinamento sui lieviti. 

Tutte premesse per un vino unico, un grande vino dal colore dorato e dal perlage finissimo. 

Un Franciacorta Assoluto, viene definito dall’azienda.

– Ca’ del Bosco Riserva Annamaria Clementi –


Per completare la gamma dei Franciacorta di casa Ca’ del Bosco, vi presentiamo la linea Vintage Collection con le varianti: Brut, Satèn, Dosage Zéro e Dosage Zéro Noir. 

Si tratta di millesimati con caratteristiche peculiari.

Il Vintage Collection Satèn è prodotto quasi esclusivamente da uve bianche Chardonnay, che conferisce un bouquet aromatico fantastico. La caratteristica di questo vino è la minore quantità di zuccheri aggiunta nella fermentazione in bottiglia: il risultato è un vino morbido, elegante, setoso.

Il Vintage Collection Brut è invece il prodotto che più esprime il territorio Franciacorta. É un vino strutturato, pieno e persistente; per le occasioni importanti!

Infine il Vintage Collection Dosage Zéro è caratterizzato dal fatto che non viene aggiunto liqueur d’expédition: lo sciroppo di dosaggio aggiunto in minima quantità negli altri Franciacorta durante la fase di dégorgement. Un Franciacorta puro e sincero! Infine il Dosage Zéro Noir si caratterizza per la varietà dell’uva: Pinot Nero in purezza 100%.

– Ca’del Bosco Vintage Collection Brut –

– Ca’del Bosco Vintage Collection Satèn –

– Ca’del Bosco Vintage Collection Dosage Zéro –


Infine i vini! Sia rossi che bianchi. Tra questi spicca il Curtefranca “Corte del Lupo, a base di Chardonnay oppure il “Maurizio Zanella”, un rosso da taglio bordolese, che porta la firma del fondatore.

– Curtefranca Corte del Lupo Rosso 2018 –

– Curtefranca Corte del Lupo Rosso 2017 –

– Curtefranca Corte del Lupo – Bianco –

– Carmenero Ca’ del Bosco –

– Maurizio Zanella –


Riassumiamo quindi la produzione dei vini Ca’del Bosco; sono 8 le etichette di Franciacorta e 7 le etichette di vini tra bianchi e rossi fermi. 

Franciacorta:

  1. Franciacorta Cuvée Prestige Edizione
  2. Franciacorta Cuvée Prestige Rosé Edizione
  3. Franciacorta Vintage Collection Brut
  4. Franciacorta Vintage Collection Dosage Zéro
  5. Franciacorta Vintage Collection Satèn
  6. Franciacorta Vintage Collection Dosage Zéro Noir
  7. Franciacorta Annamaria Clementi
  8. Franciacorta Annamaria Clementi Rosé

Vini:

  1. Corte del Lupo Bianco
  2. Chardonnay
  3. Corte del Lupo Rosso
  4. Maurizio Zanella
  5. Pinéro
  6. Carmenero
  7. IlMerlot

Se vi trovate nei paraggi non perdete l’occasione di visitare le cantine, aperte a visite guidate, degustazioni o eventi. Inoltre potrete comprare direttamente al wineshop interno il vino. 

Sicuramente un’esperienza affascinante per esperti e appassionati. 

Informazioni & Contatti Ca’ del Bosco

Indirizzo: Via Albano Zanella, 13, 25030 Erbusco BS

Telefono: +39 030 776 6111

Sito Internet: www.cadelbosco.com

e-mail: [email protected]

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

redazione

Scritto da redazione

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cosa ne pensi?

Agricoltura sociale e sostenibile, in Emilia-Romagna una legge che vuole diventare modello

Dal Cancer Plan al Nutriscore: vino sotto accusa