in ,

LoveLove WOWWOW Carino!Carino!

Birrificio del Ducato: viaggio nel mondo dell’eccellenza della birra italiana

L’inconfondibile gusto Ducato raccontato da Eline Warrinnier, General Manager di Birrificio del Ducato

Stories di Foodtop - Brand - Birrificio del Ducato - Parma - Eline Warrinnier

Il Birrificio del Ducato è una storia di successo italiana. Nella sezione “Stories di Foodtop raccontiamo i brand, i personaggi ed i luoghi del buon cibo e del buon bere, storie di ispirazione, storie di coraggio e di affermazione. Oggi vi raccontiamo un brand che dalla provincia di Parma è riuscito a conquistare il mondo della birra. Foodtop, Stories, Brand!

Storia ed evoluzione del brand

Il Birrificio Del Ducato nasce nel 2007 a Roncole Verdi , la città natale di Giuseppe Verdi da un’idea di Giovanni Campari, giovane laureato in Scienze e Tecnologie Alimentari con un passato da homebrewer e un’esperienza presso il Birrificio Italiano e affiancato dai soci Emanuele Aimi e Manuel Piccoli.

Il 2020 è l’anno della svolta. Dopo anni alla guida del birrificio, Giovanni e Manuel decidono di passare la mano al gruppo belga Duval Moortgat che è ad oggi il proprietario del marchio e degli stabilimenti di Birrificio del Ducato.

Oggi…

Ad oggi conta 2 stabilimenti: uno a Roncole Verdi, il luogo della fondazione, e uno a Soragna dove si trova lo spaccio aziendale.

È uno dei birrifici italiani più premiati al mondo, vincendo più di 100 premi. 🍻 Un’eccellenza nel panorama brassicolo capace di lasciare il segno nel mondo vasto e variegato delle birre. Stiamo parlando del Birrificio del Ducato di Parma, da quindici anni un punto di riferimento per gli amanti della birra capace di conquistare con il suo stile e il suo sapore inconfondibile. 🍺

Il Birrificio del Ducato di Parma si è fatto subito notare lanciando un prodotto unico nel suo genere: una birra non filtrata e non pastorizzata reinterpretata in perfetto stile Ducato. Dalla selezione degli ingredienti alla bionda (bruna o rossa) che finisce nel bicchiere, abbiamo intervistato Eline Warrinnier, General Manager di Birrificio del Ducato per fare un viaggio nel mondo del Birrificio del Ducato.

Leggi anche  Birra Senza Glutine per celiaci: le migliori 15! Cos’è e dove trovarla

🎙️ Come nasce la passione per la birra?

🗣️ Da bevanda preferita ad investimento professionale. La birra è un prodotto che unisce le persone, quindi questa passione si lega saldamente ai concetti di amicizia e convivialità. Non meno importante il fatto che la birra è prodotta esclusivamente con ingredienti naturali. Con la combinazione potenzialmente infinita di soli quattro ingredienti è possibile creare ogni volta una birra diversa, un mondo nuovo, un viaggio unico e straordinario. Inizia così la nostra storia.

🎙️ Nasce così il Birrificio del Ducato. Qual è la vostra filosofia?

🗣️ Produrre birre eleganti e bilanciate, semplici da bere ma difficili da dimenticare. Ogni nostro prodotto è unico nel suo genere e ben riconoscibile, perché non è pastorizzato né filtrato. L’ispirazione arriva da uno stile birrario ben definito ma che al contempo viene sempre reinterpretato con il tipico tocco Ducato, che lo rende particolarmente apprezzato sia dagli amanti delle birre craft sia da chi non è troppo abituato ai gusti esplosivi di molte birre artigianali.

🎙️ Dal 2007 siete approdati sul mercato brassicolo distinguendovi per aver vinto concorsi internazionali. Oggi siete un’eccellenza del settore, tra i birrifici italiani più premiati al mondo.

🗣️ Fin dai primi anni di attività, Birrificio del Ducato ha conquistato i podi delle maggiori competizioni birrarie in ambito nazionale ed internazionale, come European Beer Star e World Beer Cup

Nel 2008, appena un anno dopo la fondazione del birrificio, siamo stati i primi italiani in assoluto a vincere una medaglia d’oro all’European Beer Star. In soli dieci anni di attività abbiamo vinto oltre 100 premi, soprattutto con il nostro cavallo di battaglia Viaemilia, la Pilsner italiana più premiata al mondo.

🎙️Assolutamente da provare?

🗣️ Si, esatto. La Viaemilia (Italian Pilsner).

🎙️Quali le altre birre principali?

🗣️ Freeride (West Coast IPA) e Machete (Double IPA) sono le birre che stanno segnando il nostro successo negli ultimi anni. 

A queste si aggiungono Paradox (Belgian Tripel), Futura (Bock) e A.F.O. (American Amber Ale), che completano la gamma principale di birre, molto diversificata per adattarsi ad ogni gusto ed e esigenza. Vengono vendute esclusivamente online e per il settore Horeca. 

Per la GDO abbiamo una linea di birre apposita e anch’essa molto completa, dedicata a Parma e composta da Lager, IPA, Amber e Blanche.

🎙️A marzo il Birrificio del Ducato ha spento quindici candeline. Con quale birra avete festeggiato questa occasione speciale?

🗣️ Viaemilia XV Anniversario è una Imperial Pilsner in edizione limitata che abbiamo realizzato per celebrare il nostro 15° compleanno. Una versione speciale ed esclusiva della prima e più premiata birra del Ducato, VIAEMILIA appunto, nata il 27 marzo 2007 nel vecchio stabilimento a Roncole Verdi di Busseto in provincia di Parma.

Leggi anche  Birre Poretti: una storia di successo del made in Italy

🎙️Parma è sinonimo nel mondo anche di alcune specialità italiane. Le vostre birre si prestano alla nuova tendenza del beer pairing?

🗣️ Siamo originari di Parma, per noi la cultura del buon cibo si lega indissolubilmente ad ogni nostra creazione birraria. Le ricette originarie delle birre più storiche, come Viaemilia, A.F.O. e Parma Amber, sono proprio state pensate per essere abbinate con le specialità culinarie del nostro territorio, come i salumi di Parma, il Parmigiano Reggiano e i primi piatti ripieni.

🎙️Dall’abbinamento birra cibo al viaggio sensoriale che inizia con ogni birra…

🗣️ Il tema del viaggio è centrale in ogni nostra opera birraria. Lo si evince da ogni singola etichetta, che racconta un mondo e una storia a sé. Il viaggio è sia fisico sia onirico, un viaggio di scoperta, conoscenza, emozione. 

Attraverso ogni birra il consumatore viene trasportato in un contesto socio-culturale ricco di simboli che può ritrovare nella sua stessa esperienza di vita, fare propri su cui costruire le proprie memorie.

🎙️ Dalla selezione degli ingredienti al prodotto finale: anche lavorare in un birrificio è un viaggio. Quali i momenti più belli?

🗣️ Proprio come uno chef nella sua cucina, anche in birrificio è possibile sperimentare con vari ingredienti, come particolari ceppi di lievito, o diverse varietà di luppolo, che donano alla birra aromi e sapori sempre nuovi e diversi, dando vita a ricette uniche e particolari, permettendo così al mastro birraio di dare libero sfogo alla propria creatività.

🎙️ Ci sono anche delle difficoltà in questo settore?

🗣️ La produzione di birra è un processo sì creativo perché si sperimentano nuovi ingredienti e si realizzano ricette inedite, ma, comunque rimane un processo di tipo industriale. 

Per poter realizzare prodotti di alta qualità è necessario tenere sempre un occhio attento verso l’innovazione. È fondamentale affidarsi alle migliori tecnologie e alle analisi di laboratorio per garantire un prodotto impeccabile dalla produzione al consumo.

🎙️ Alla luce della vostra esperienza un consiglio spassionato a chi vuole entrare in questo mondo?

🗣️ Visitare i birrifici, anche all’estero, dove la tradizione della produzione di birra ha radici storiche, come in Belgio, Inghilterra e Germania. Assaggiare i vari stili di birra, cercando di capirne le peculiarità.

ARTICOLO TERMINATO!

E come sempre ti raccomandiamo: se hai domande, dubbi, chiarimenti di qualsiasi tipo, scrivici nei commenti o lascia la tua valutazione! Il team di FOODTOP è al tuo servizio per offrirti un servizio di qualità. Per richieste di collaborazione e di carattere promozionale Contattaci via email. Un saluto dal team di Foodtop!

Dalila Campanile

Scritto da Dalila Campanile

FOODTOP REPORTER
Giornalista pubblicista e addetta stampa. Laureata in legge, si specializza in Comunicazione. Da dieci anni collabora con le testate locali della Capitanata, alternando esperienze per la carta stampata, il web, la radio e la tv. Cura la comunicazione di eventi e aziende made in Puglia con laboutiquedelleparole.it Innamorata della sua terra, ama raccontarla.

Lascia un commento

Avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GIPHY App Key not set. Please check settings

Cosa ne pensi?


Notice: Undefined index: date_publication in /home/foodtopi/public_html/wp-content/themes/bimber/includes/post-template.php on line 1166

Il Simei torna in presenza: annunciate le date dell’edizione 2022

Lampone ZR: green e senza residui chimici. Oggi è possibile